RECENSIONE DI… “ELISABETTA I – LA VERGINE REGINA” DI CAROLLY ERICKSON


Salve lettori, concludiamo il “ciclo Tudor” con “Elisabetta I – la vergine regina” di Carolly Erickson (Mondadori editore).

cop

Elisabetta vive lontana da corte da quando sua madre, Anna Bolena, è stata giustiziata. Dalla morte del padre, Enrico VIII, sul trono inglese siede il giovane Edoardo dalla salute assai cagionevole e, difatti, in seguito alla precoce morte del re protestante diviene regina Maria, moglie di Filippo II di Spagna, che restaurerà in Inghilterra il cattolicesimo attraverso una cruenta lotta contro l’eresia protestante. I rapporti tra le due sorelle sono particolarmente tesi, poiché la fervente cattolica non accetta un’erede protestante. Tuttavia, alla morte della sovrana senza figli, sarà proprio Elisabetta a succederle.
L’opera ripercorre tutte le vicende che portarono all’incoronazione della giovane Elisabetta e descrive dettagliatamente il lungo regno della “regina vergine”.
L’epoca nella quale Elisabetta regna è un’epoca particolarmente difficile per l’Inghilterra. I complicati rapporti con la Scozia, la presenza di Maria Stuarda nel territorio inglese, le lotte di religione e i numerosi tentativi di invasione da parte delle grandi potenze straniere assorbono tutte le energie della nubile sovrana.
L’autrice alterna queste intricate vicende storiche con il racconto degli usi e costumi tipici della corte elisabettiana e fornisce un ampio ritratto della regina. Elisabetta è un personaggio assai complesso. Da un lato ella potrebbe sembrare una donna moderna. Il suo carattere forte e determinato dinanzi alle ragioni di Stato non le impedisce di governare come un uomo pur essendo una donna. Dall’altro lato ella è una figura fragile che vive in solitudine, che rifiuta il matrimonio e preferisce l’intimita dei rapporti con amanti occasionali che eleva a ruoli di prestigio. Con la sua morte, avvenuta nel 1603, l’Inghilterra vedrà la fine non solo di una dinastia, ma, soprattutto, di un’epoca storica.
Carolly Erickson regala ai suoi lettori una preziosa opera di testimonianza e lo fa servendosi di uno stile fluido, diretto e leggero cosicché l’opera possa essere letta da tutti coloro i quali ammirano la ormai mitica figura della grande Elisabetta Tudor.

LINK ACQUISTO Elisabetta I: La vergine regina (Oscar storia Vol. 213)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...