RECENSIONE DI… “LADY CUPIDO. GLI INCONTRI DEL CUORE” DI SUSAN ELIZABETH PHILIPS


Salve lettori, oggi vi parlo di un romanzo che vede protagonista la nuova frontiera dell’amore: le agenzie d’incontri. Mi riferisco a “Lady Cupido. Gli incontri del cuore” di Susan Elizabeth Philips (Leggereeditore).

Annabelle Granger, simpatica trentunenne dai capelli rossi e dall’indole combina guai, gestisce con grande entusiasmo l’agenzia d’incontri “Perfetto per te” che ha rilevato dopo la morte della nonna. Hearth Champion, noto agente sportivo, è alla disperata ricerca di una moglie e diviene, così, il cliente di prestigio di Annabelle, la quale si impegna per presentargli giovani aspiranti candidate che potrebbero soddisfare le sue aspettative. Tuttavia cosa succede se a innamorarsi dell’aitante Hearth è proprio l’impacciata Annabelle? Tra gioie e dolori, risate e pianti, tra la presenza ostile di Portia Powers con la sua agenzia e le sue bellissime candidate, riuscirà Annabelle a spuntarla?

“Che cosa faceva fremere quell’uomo a parte i soldi e la conquiste? Chi era realmente Hearth Champion?”

L’opera, di spiccato genere sentimentale, alterna alla comicità e all’ironia momenti di riflessione.

Dopo una prima parte coinvolgente, la narrazione diviene pesante e noiosa nella parte centrale nella quale vengono descritti avvenimenti di secondaria importanza che tendono a far perdere l’interesse nel lettore fino alla parte finale nella quale torna il pieno coinvolgimento emotivo che conduce il lettore verso l’incredibile lieto fine.

Il romanzo potrebbe sembrare quasi una fiaba laddove Annabelle e Hearth sono i principali protagonisti circondati da rivali e aiutanti.

Il personaggio di Annabelle non è pienamente riuscito. Ella, infatti, con una storia d’amore finita in maniera traumatica  alle spalle e costantemente sotto esame da parte dell’importante famiglia che non prende seriamente la sua attività di organizzatrice d’incontri, alterna momenti nei quali appare quasi un personaggio da parodia, vestita con abiti dai colori sgargianti del tutto in antitesi con il prototipo della professionista, ben incarnato, almeno in un primo momento, da Portia. Dal punto di vista caratteriale Annabelle incarna il medesimo dislivello: l’alternarsi di atteggiamenti che fanno di lei una donna insicura ad altri che la rendono determinata e spavalda è troppo repentino, per cui diviene quasi incredibile.

Decisamente riuscito è il personaggio di Hearth, colui che si è fatto strada da sé riuscendo a imporsi nonostante le difficoltà. Un uomo deciso, abituato a prevedere ogni mossa della sua vita che un bel giorno precipita, arrendendosi alla forza dell’amore. Ed ecco che egli è pronto a riconoscere i suoi errori e a mettere da parte il suo orgoglio pur di fare breccia nel cuore della tenera Annabelle.

L’autrice si serve di uno stile semplice, diretto e fluido, ricco di dialoghi e di descrizioni di ambienti e di situazioni che, talora, rallentano il ritmo della narrazione.

LINK ACQUISTO  Lady Cupido (Leggereditore Narrativa)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...