RECENSIONE DI… “CHE CASINO LA MIA VITA” DI KAREN TEMPLETON


Salve lettori, in questo primo lunedì in compagnia dell’ora legale, vi parlo di un romanzo multitasking. Mi riferisco a “Che casino la mia vita” di Karen Templeton (Harlequin Mondadori editore).

CHICK_LIT_120X300.indd


Ellie lavora come assistente in un atelier di moda ma coltiva da sempre il sogno di diventare stilista. È una mamma single di una bimba di cinque anni e vive in compagnia del bisnonno. La vita della giovane da un giorno all’altro si complica: il bisnonno muore, Ellie non si trova bene all’asilo e ciò la costringe a lasciare momentaneamente il lavoro, la migliore amica è in piena crisi coniugale con il marito, l’uomo che Ellie ama da sempre e per finire sua sorella le piomba letteralmente in casa. Ellie non si arrende, cerca di badare a tutto, senza mai trascurare la sua passione per la moda. Riuscirà a tenere i nervi saldi e a realizzare i suoi obbiettivi?

“Finalmente ho imparato che le uniche bugie veramente imperdonabili sono quelle che diciamo a noi stessi. Meglio tardi che mai.”

Un romanzo dalla trama complessa almeno nella parte iniziale quando il lettore si trova dinanzi mille situazioni e problemi, poi man mano che la trama procede, egli imparerà a conoscere tutti i personaggi e quasi ad affezionarsene.

Ellie è l’icona della donna moderna. Lavora, sogna la carriera ma è anche una madre costretta a crescere da sola la sua bambina, o meglio in questo caso, la sua piccola donna. Ellie indossa alla perfezione la maschera della donna forte e decisa ma in realtà la sua psiche è assai fragile, la sua corazza sempre pronta a lacerarsi da un momento all’altro. Solo con Luke, l’innamorato di sempre, ella riuscirà a buttar via questa maschera e a far cadere tutte le barriere, rivelando se stessa e i suoi timori.

L’autrice riesce a unire la leggerezza del chick lit a temi sociali di grande spessore quali la morte di una persona cara, i segreti di famiglia, le mamme single, tematiche queste che offrono al lettore spunti di riflessione.

Lo stile è semplice, leggero, irriverente quasi, molto dialogato e di grande coinvolgimento emotivo.

Una lettura leggera, spassosa e riflessiva allo stesso tempo.

LINK ACQUISTO  Che casino la mia vita

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

7 pensieri su “RECENSIONE DI… “CHE CASINO LA MIA VITA” DI KAREN TEMPLETON

  1. Dama Con il Cappello ha detto:

    Che bello! Questo libro, in passato, penso sarebbe stato in una collana di Mondadori che ora non esiste più. Si chiamava Red Dress Ink, ne ho tantissimi.
    Erano libri bellissimi, tutti di questo genere. Le mie autrici preferite erano Sarah Mlynowski, Wendy Markham e ce n’è un’altra di cui non mi viene assolutamente il nome.
    Invece un’altra autrice sempre del genere che amo tantissimo è Jane Green, se non hai letto nulla di suo te la consiglio vivamente.
    Ci sono anche i libri della Kinsella, scritti con il suo vero nome, Madeleine Wickham, che sono davvero bellissimi e per finire l’autrice del libro da cui è tratto il film “in her shoes” Jennifer Weiner .

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...