RECENSIONE DI… “IL PRIMO BACIO A PARIGI” DI STEPHANIE PERKINS


Salve lettori, la Pasqua è sempre più vicina e io oggi vi regalo la recensione di un libro che mi ha fatto piacevolmente tornare al periodo dell’adolescenza. Mi riferisco a “Il primo bacio a Parigi” di Stephanie Perkins (DeAgostini editore).

00329bab_medium

Anna, una ragazza diciassettenne americana, per volere del padre trascorre un anno di scuola a Parigi. Per la ragazza è davvero difficile riuscire innanzitutto a imparare la lingua e poi ad ambientarsi in un ambiente così diverso da quello americano. Étienne St. Clair, un giovane di bell’aspetto, attira immediatamente la sua attenzione. Anna inizia, suo malgrado, a provare attrazione verso questo ragazzo dalla personalità complessa, ma il suo è destinato a essere un amore impossibile, considerato che Etienne è felicemente fidanzato.

“Non è più St. Clair, il compagno di tutti, l’amico di tutti. È Étienne. Etienne come la sera in cui ci siamo conosciuti. È Étienne: il mio amico. E molto di più.”

Il romanzo di spiccato genere Young adult si presenta in una veste delicata come è appunto il periodo adolescenziale. Anna ed  Étienne  sono due giovani come tanti: studiano, s’impegnano per conseguire il diploma, sono alle prese con la scelta del college e con i primi amori. Tuttavia le loro vite sono complicate, poiché dietro le loro scelte c’è la presenza, talora ingombrante, della famiglia. Anna si ritroverà a Parigi per compiacere i desideri del padre ed Étienne per obbedire agli ordini del capofamiglia.

La figura del giovane è quella che ha attirato maggiormente la mia attenzione oltre a essere, a mio parere, quella maggiormente riuscita. Étienne convive con un grande disagio: non essere libero. Non solo è costretto a sottostare al volere paterno che non cede nemmeno dinanzi alla tragedia, ma non riesce a star solo, probabilmente per paura. La sua è una psicologia complessa, che rispecchia appieno i turbamenti dei giovanissimi di oggi, continuamente pressati.

L’autrice si serve di uno stile semplice, delicato, talora ironico, adatto all’età dei personaggi dei quali scrive. Non mancano i dialoghi e le descrizioni della splendida Parigi che divengono parte integrante della trama poiché gli eventi narrativamente più importanti accadranno proprio nei luoghi simbolo della città dell’amore.

Ampio è il coinvolgimento emotivo da parte del lettore, il quale si sente parte della vicenda e divora il romanzo pagina dopo pagina, curioso di conoscere i destino dei due giovani.

Un’opera leggera, adatta a un pubblico di adolescenti e non; un romanzo che merita di essere letto.

LINK ACQUISTO Il primo bacio a Parigi

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Un pensiero su “RECENSIONE DI… “IL PRIMO BACIO A PARIGI” DI STEPHANIE PERKINS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...