RECENSIONE DI… “COLAZIONE A PARIGI” DI KATE KLISE


Salve lettori, questo pomeriggio si svolgerà la presentazione del mio romanzo e non nascondo di essere parecchio agitata. Per ingannare l’ansia, ho deciso di regalarvi una nuova recensione. Ho scelto un libro leggero e carino, l’ideale per liberare la mente. Mi riferisco a “Colazione a Parigi” di Kate Klise (Sperling&Kupfer editore).

Daisy, famoso chef americano, è in volo per Parigi in compagnia di sua figlia Coco. Andrew, un architetto diretto a Barcellona per allestire una mostra, viaggia sul medesimo volo in compagnia di suo figlio Webb. L’uomo è immediatamente affascinato dalla bella Daisy e decide d’infilarle in borsa un bigliettino anonimo prima di riprendere il suo viaggio. La donna non si accorge di nulla presa come è dal consolare la figlia che per sbaglio si è ritrovata la valigia sbagliata, stessa cosa che capita anche al giovane Webb. Quando, ironia del destino, i due s’incontrano, scoccano scintille!

“La cosa incredibile di amare una persona è che puoi dirle qualsiasi cosa, e questa persona ti vorrà bene lo stesso. Di qualunque cosa si tratti.”

Una soddisfacente commedia romantica, leggera, ricca di equivoci e con un piacevole lieto fine (anche se un po’ troppo affrettato e troncato).

Daisy e Andrew condividono la stessa esperienza di vita: entrambi sono genitori single di due figli adolescenti e problematici. Tuttavia la loro personalità, almeno in apparenza, è completamente diversa.

Daisy incarna la madre disperata e la donna inquieta che non ha ancora trovato il suo posto nel mondo e sembra quasi trasferire le sue ansie sulla figlia.

Andrews, al contrario, sembra sicuro di sé anche se, almeno con le donne, è un grande imbranato! È un uomo di gran cuore, capace a suo modo di sedurre la celebre chef.

Veri protagonisti del romanzo sono i due ragazzi che, di certo più intraprendenti dei loro genitori, danno vita a un’importante svolta narrativa.

La vicenda è narrata da quattro punti di vista (Daisy, Andrews, Coco e Webb) che narrano servendosi del proprio registro linguistico, vicende e stati d’animo, insegnando al lettore che internet non è tutto e che contano anche le emozioni autentiche.

Lo stile è leggero, fresco, divertente, molto dialogato e coinvolgente. Il lettore viaggia tra Parigi e Madrid, passando per Barcellona seguendo con grande interesse le sorti dei quattro personaggi, vittime per lo più delle macchinazioni del caso.

Una romantica evasione. Un momento di leggerezza come lo è un viaggio in aereo. Un giusto connubio tra vita reale e mondo di internet.

ACQUISTA Colazione a Parigi (Forever)

Grazie della lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...