RECENSIONE DI… “ALL’IMPROVVISO LA SCORSA ESTATE” DI SARAH MORGAN


Salve lettori, in questo venerdì piovoso sono qui per parlarvi del secondo volume della trilogia dei fratelli O’Neil. Mi riferisco a “All’improvviso la scorsa estate” di Sarah Morgan (Harlequin mondadori editore). Ringrazio ancora una volta la casa editrice per avermi spedito una copia.

all-improvviso-la-scorsa-estate_hm_cover_big

È una giornata particolarmente difficile allo Snow CrystalResort: Walter O’Neil è appena stato colpito da un infarto. Tutta la famiglia corre in ospedale e tra questi c’è anche Sean, chirurgo ortopedico a Boston, sempre lontano dall’ambiente familiare. Per la giovane chef francese Élise i guai sembrano non avere fine: l’inaugurazione del suo cafè è costretta a slittare e soprattutto l’aitante Sean è tornato al resort. Questo evento fa riaffiorare in lei i ricordi di una notte d’amore che i due hanno trascorso insieme l’estate precedente.

“So che da qualche parte c’è la mia anima gemella, ho solo bisogno di tempo libero per andare via da qui e incontrarla.”

Dopo aver letto e apprezzato il primo volume della saga “Mentre fuori nevica” (recensito in questo blog), aspettavo con trepidazione l’uscita del secondo capitolo che catapulta il lettore in un’atmosfera completamente diversa dal freddo paesaggio innevato. Le vicende sono nuovamente ambientate nel celebre resort notevolmente ampliato. Gli affari vanno decisamente meglio grazie alla presenza di Kayla e Jackson che vi lavorano a tempo pieno. Il lettore ritrova il clan O’Neil al completo e ha l’opportunità di conosce meglio Élise e Sean, messi un po’ in secondo piano nel primo volume.

La trama ruota proprio attorno alle vicende della coppia. I due, pur provando una forte attrazione l’uno per l’altra, non riescono a superare il confine tra l’incontro occasionale e la vera e propria relazione. Grande importanza viene data all’aspetto psicologico che permette di comprendere i veri motivi del loro atteggiamento.

Élise ha alle spalle un doloroso passato e un senso di colpa che la spingono a fermarsi. Ella, pur essendo innamorata di Sean, s’impone di non accettare questo sentimento, principalmente per paura.

Sean, innamorato del suo lavoro, vede il resort come un luogo di oppressione a causa dei difficili rapporti con nonno Walter e di un senso di colpa che lo attanaglia da sempre e che lo porta a non legarsi ad alcuna donna.

Le psicologie dei due giovani non sono poi così diverse. Entrambi necessitano di una scossa che li porti a superare le situazioni dolorose e paradossalmente l’aiuto verrà da loro stessi. L’uno diverrà il sostegno per l’altra e insieme impareranno a crescere, a chiarire e ad andare avanti.

L’autrice si serve di uno stile semplice, discorsivo e fluido, ricco di dialoghi e momenti introspettivi. L’attenzione del lettore è costantemente alta, egli è rapito dalle vicende degli O’Neil e da quel senso di famiglia vecchio stile che sanno trasmettere.

Un romanzo che non ha deluso affatto le mie aspettative, una piacevole conferma e un’ottima lettura. Attendo con ansia il terzo e ultimo volume!

Ricordo che il 29 maggio proprio su questo blog ci sarà la tappa conclusiva del blogtour dedicato a questo delizioso romanzo, non mancate!

LINK ACQUISTO All’improvviso la scorsa estate

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

5 pensieri su “RECENSIONE DI… “ALL’IMPROVVISO LA SCORSA ESTATE” DI SARAH MORGAN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...