RECENSIONE DI… “AMAMI PER COME SONO” DI JENNY HALE


Salve lettori, quest’oggi per molti studenti la scuola ha finalmente chiuso i battenti (ragazzi, mi raccomando, leggete durante queste vacanze!), dopo una passeggiata e un gustoso gelato sono qui per una nuova recensione di un romanzo che mi ha particolarmente colpita. Mi riferisco a “Amami per come sono” di Jenny Hale (leggereditore).

amami2bper2bcome2bsono

La vita della giovane Libby Potter sembra essere diventata improvvisamente nera: ha perso il lavoro, la casa e il fidanzato col quale era a un passo dall’altare, l’ha abbandonata. Sola e sfiduciata, Libby si rifugia nel suo paesino natale, più tranquillo rispetto alla caotica New York. Tornare significa rincontrare gli amici di un tempo, le persone che l’hanno vista crescere e trasferirsi nella metropoli e soprattutto Pete Bennet, il ragazzo (ora uomo) che le ha rubato il cuore.

“Non ci sono molte persone al mondo fatte l’una per l’altra, come due pezzi di un puzzle, perciò quando trovi quella giusta, non prenderla sottogamba perché credi che la vita abbia in serbo qualcosa di diverso per te. La vita la costruisci tu.”

Il romanzo affronta con delicatezza e dolcezza diverse tematiche di grande spessore: la sconfitta, il desiderio di ricominciare, il senso della famiglia e le problematiche d’Amore.

L’autrice riesce a delineare la psicologia dei personaggi dando grande spazio alla componente introspettiva e alle reazioni psicologiche.

Libby vede il ritorno nel paese natio come un’amara sconfitta. Lei, la donna che ha studiato ed è riuscita a entrare nel mondo che conta, ha perso tutto ed è costretta all’esilio. A questo si lega il tema della rinascita, vista non solo come il proposito di trovare un nuovo lavoro a New York, ma soprattutto come il voler recuperare quei rapporti umani che il tempo ha logorato. Ed ecco che pagina dopo pagina, rigo dopo rigo, il paese natale non sarà più considerato una gabbia, un luogo negativo, ma un trampolino di lancio verso una nuova vita. Questo cambiamento coincide con una profonda crescita psicologica della protagonista, la quale non solo stravolge totalmente la sua esistenza, ma comprende cosa conta davvero e chi merita un posto nel suo cuore.

Protagonista maschile è Pete, colui che a differenza di Libby, è rimasto. Da sempre innamorato dell’intraprendente fanciulla, Pete non si lascia immediatamente sedurre da questa poiché è consapevole del fatto che il loro sarebbe un amore destinato a morire.

L’autrice sceglie una trama tradizionale ma di grande impatto. Il suo è uno stile semplice, fluido e diretto capace di trasmettere emozioni a un lettore che, nonostante la narrazione sia in terza persona, riesce a sentirsi costantemente parte della vicenda.

Un romanzo che unisce momenti romantici ed esilaranti, episodi malinconici e gioiosi senza mai annoiare o risultare banale. Un romanzo inno alla solidità dei rapporti interpersonali, un affresco familiare, la rivincita dell’umanità sulla tecnologia.

LINK ACQUISTO Amami per come sono (Leggereditore)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

2 pensieri su “RECENSIONE DI… “AMAMI PER COME SONO” DI JENNY HALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...