RECENSIONE DI… “GLI EROI DELLA GUERRA DI TROIA” DI GIORGIO IERANÒ


Salve lettori, i giorni passano, ma questa estate stenta a decollare. Almeno qui da me si alterna pioggia a sole con vento, tanto che ieri ho intonato L’estate sta finendo, pensate un po’… Questa mattina sono qui per parlarvi di un saggio davvero ben scritto e di agevole lettura. Mi riferisco a “Gli eroi della guerra di Troia” di Giorgio Ieranò (Sonzogno editore). Ringrazio la casa editrice per avermi spedito una copia.

4542602

La città di Troia è realmente esistita? Cosa ne è stato dei suoi abitanti? Davvero la guerra è stata scatenata da un adulterio?  Giorgio Ieranò prova a dare risposta a queste domande attraverso la presentazione di quei personaggi che della guerra sarebbero stati i principali protagonisti, entrati ormai nell’immaginario collettivo. Chi sono davvero Ettore, Achille, Elena, Ulisse ed Enea? Quale ruolo ricoprirono?

“Tempo fa chi avesse sostenuto che la guerra di Troia era un fatto storico sarebbe stato preso per matto. Lo sapevano tutti che era una leggenda, una grande favola, un meraviglioso racconto d’amore e di guerra, un teatro di prodigi e di avventure, un’epopea di passioni e di dolori.”

Le vicende legate alla guerra di Troia hanno sempre esercitato su di me un certo fascino, sin da quando in prima media durante l’ora di Epica, ne ho sentito parlare per la prima volta.

Alla guerra di Troia e ai suoi eroi sono stati dedicati moltissimi libri, tuttavia questo volume reca un grande elemento di originalità: l’autore cerca di andare oltre Omero e quindi d’indagare nel panorama storico – culturale successivo.

I personaggi vengono presentati a tutto tondo attraverso i racconti mitologici, le descrizioni di vizi e virtù e soprattutto servendosi del confronto con altre tradizioni letterarie. Ed è così che talora il medesimo personaggio assume una valenza positiva o negativa a seconda del momento storico o dell’opera letteraria nel quale lo si inserisce.

L’autore abilmente dimostra che l’eredità di Omero viene accolta non solo nelle epoche successive, si pensi alle tragedie di Eschilo o di Euripide, ma anche in civiltà totalmente diverse da quella greca arcaica, si pensi alle opere di autori latini, primo tra tutti Virgilio. Questo continuo confronto permette di constatare quanto il diverso modo di vivere tenda a influenzare anche la letteratura.

L’autore si serve di una prosa semplice e lineare; non mancano esempi tratti dal nostro panorama sociale contemporaneo che permettono di rendere l’opera alla portata di tutti. La narrazione procede in maniera fluida e affascinante, tanto che sembra quasi di essere accanto agli eroi.

Ampio è il coinvolgimento emotivo da parte del lettore, il quale pur avendo studiato Omero e i suoi poemi sui libri di scuola, s’incuriosisce, cerca egli stesso di proporre nuovi confronti e si lascia trasportare dal fascino senza tempo che la guerra di Troia continua a evocare.

Una lettura piacevole e interessante, capace di suscitare domande e curiosità (a questo proposito,in chiusura dell’opera, l’autore fornisce un ampio apparato di approfondimento bibliografico) oltre che un invito a leggere criticamente i grandi poemi epici.

Un saggio che sembra quasi essere un romanzo, un ottimo ed efficace mezzo per fare concretamente Letteratura.

LINK ACQUISTO  Gli eroi della guerra di Troia. Elena, Ulisse, Achille e gli altri

Grazie della lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Un pensiero su “RECENSIONE DI… “GLI EROI DELLA GUERRA DI TROIA” DI GIORGIO IERANÒ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...