RECENSIONE DI… “AGNES GREY” DI ANNE BRONTË


Salve lettori, eccoci giunti alla fine di questo caldissimo luglio, (confesso che non mi dispiace affatto dirgli addio a causa di questo caldo che sta prosciugando le nostre forze e sta mettendo a dura prova la nostra pazienza). Questa sera vi parlo di un classico della letteratura inglese. Mi riferisco ad “Agnes Grey” di Anne Bronte (la mia edizione fa parte della collana “Minimammut” di Newton Compton).

cop

La famiglia della giovane Agne Grey a seguito di un “investimento” sbagliato, cade improvvisamente in rovina. La fanciulla decide di contribuire al risanamento del bilancio familiare facendo da governante presso famiglie borghesi. Avrà così modo di conoscere un mondo completamente diverso dal proprio. Un mondo fatto di frivolezze, cattiverie e passatempi alquanto originali.

“Che bello essere una governante! Uscire nel mondo; iniziare una nuova vita; agire per mio conto; esercitare facoltà mai impiegate prima; mettere alla prova capacità sconosciute; guadagnarmi da vivere e anche di più, per dare conforto e aiuto a padre, madre, sorella, oltre a esonerarli dall’onere di sfamarmi e vestirmi; mostrare  a papà di cos’era capace la sua piccola Agnes; convincere mamma e Mary che non ero l’inerme sconsiderata creatura che supponevano.”

L’opera pur essendo stata scritta nel lontano 1847, ha una sua attualità, non solo nella rappresentazione dei dislivelli sociali, ma soprattutto nella presentazione di vizi e virtù del ceto abbiente.

La narrazione procede in prima persona attraverso la voce della protagonista, la quale in una sorta di diario annota quanto accade intorno a lei. Si ha pertanto la possibilità di conoscere l’architettura delle dimore, i rapporti familiari, il modo di vivere in un’epoca che da sempre affascina i lettori.

Agnes è una giovane donna dotata di una maturità decisamente superiore alla sua età anagrafica. Conscia delle difficoltà, non esita ad abbandonare i panni della bambina e a indossare quelli della donna matura consapevole delle sue responsabilità. Dotata di coraggio, testardaggine e determinazione, Agnes prende in mano le redini della sua vita. Pagina dopo pagina si assiste a un profondo cambiamento della giovane. Agnes cresce, imparando a conoscere tutte le sfaccettature del mondo a lei contemporaneo, amore incluso.

L’autrice si serve di uno stile semplice (considerata l’epoca di stesura) e abbastanza scorrevole.

Il coinvolgimento emotivo del lettore è, tuttavia, altalenante: ci sono momenti, infatti, nei quali la narrazione si appesantisce, probabilmente a causa delle numerose descrizioni che rallentano il ritmo narrativo.

Nel complesso l’opera si rivela una piacevole lettura e un ottimo mezzo per approfondire usi e costumi del mondo vittoriano.

LINK ACQUISTO Agnes Grey. Ediz. integrale

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...