RECENSIONE DI… “QUANDO MENO TE LO ASPETTI” DI CHIARA MOSCARDELLI


Salve lettori, oggi per molti di noi si prospetta una giornata particolarmente difficile per due motivi: è lunedì ed è l’ultimo giorno di agosto. Per rallegravi un po’, ho pensato di regalarvi, già in mattinata, una nuova recensione. Siete contenti? Oggi vi parlo di un romanzo molto leggero, ideale per superare il trauma da lunedì, ecco. Mi riferisco a “Quando meno te lo aspetti” di Chiara Moscardelli (Giunti editore).

Penelope Stregatti, barese trapiantata a Milano, è laureata in Lettere e parla quattro lingue. Lavora presso la Pimpax s.p.a. azienda produttrice di pannolini e assorbenti, scrive test di argomento sessuale per una rivista femminile e coltiva una forma di amore platonico per il conte Ristori, protagonista della fiction Elisa di Rivombrosa. Una sera Penelope investe con la bici un aitante uomo, tale Alberto Ristori. La fanciulla resta di stucco per aver finalmente incontrato il suo Ristori, tuttavia lo stupore sarà ancor più grande quando un nuovo manager giunge in azienda. Questi, Riccardo Galanti, è identico ad Alberto Ristori. Penelope, sempre più perplessa, inizia a investigare sul suo conto, mentre la situazione dell’azienda diviene sempre più critica.

“Ci sono cose che non si possono cambiare senza l’aiuto di un buon chirurgo plastico e un ottimo psicologo. Forse quel famoso qualcuno aveva ragione, la vita può cambiare in un attimo. Ma sono del parere che un po’ bisogna volerlo questo benedetto cambiamento. Se non siamo spinti da un desiderio potremmo ritrovarci a camminare per anni lungo un’autostrada e per giunta senza neanche un piccolo incidente a ravvivare il percorso.”

Una commedia all’italiana dalle tinte gialle, ho pensato mentre leggevo la sinossi di questo romanzo e in effetti l’opera trova i suoi punti di forza proprio sulla leggerezza e la suspence, elementi propri dei due generi letterari.

Penelope ricorda moltissimo la celebre Bridgett Jones. Proprio come lei, Penelope è un po’ goffa, impacciata, combina guai e adoratrice indiscussa dei propri sogni, che tuttavia non riesce a realizzare. Non per incapacità, sia chiaro, ma per paura di rischiare, di mettersi in gioco, di cambiare radicalmente la sua vita. Stesso comportamento lo assume nel campo amoroso, dove i suoi innamoramenti sono piuttosto simili a infatuazioni adolescenziali che a corteggiamenti propri di una donna giunta quasi alla soglia dei quanrant’anni. L’incontro con Alberto Ristori le procura una scossa i cui effetti sono destinati a riflettersi nella successiva indagine “poliziesca”. Ella si rende ridicola agli occhi del suo capo pur di comprendere qualcosa e sarà proprio questa adrenalinica esperienza che le farà recuperare tutto il tempo perduto, simbolicamente rappresentato da una lista dei desideri compilata da sedicenne.

Dall’altra parte c’è Ristori – Galanti, costretto dalle circostanze a interpretare un ruolo, è probabilmente il personaggio meno riuscito del romanzo. Il fatto di essere un doppio, quindi scisso tra due personalità molto diverse l’una dall’altra, lo porta a non avere una propria psicologia ben definita. Al termine della vicenda, quando il mistero sarà svelato, egli diviene protagonista di un grande colpo di scena, che sinceramente, ho trovato un tantino forzato, un lieto fine che avrebbe dovuto esserci a ogni costo e che conclude bruscamente l’intera narrazione, (personalmente, mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa in più sulla nuova vita di Penelope).

L’autrice sceglie una prosa estremamente semplice e fluida, che tanto ricorda la lingua parlata, inserendo numerose espressioni tipiche del dialetto barese.

Il lettore riesce a sentirsi parte della vicenda e a sorridere dinanzi alle disavventure della povera Penelope.

Un romanzo leggero e divertente che si legge in brevissimo tempo. Una lettura ideale durante questi ultimi giorni di relax al mare.

LINK ACQUISTO Quando meno te lo aspetti

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Un pensiero su “RECENSIONE DI… “QUANDO MENO TE LO ASPETTI” DI CHIARA MOSCARDELLI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...