RECENSIONE DI… “FLORENCE GORDON” DI BRIAN MORTON


Salve lettori, qui a Bari dopo una breve parentesi di autunno, il caldo è tornato a tormentare le nostre giornate tanto che sembra di essere ad agosto e non a settembre inoltrato.Nell’attesa dell’autunno, quello vero, questo pomeriggio vi parlo di un romanzo, in libreria a partire da giovedì 17, la cui protagonista mi è entrata nel cuore. Mi riferisco a “Florence Gordon” di Brian Morton (Sonzogno editore). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook in anteprima.

4542606

Florence Gordon vive a Manhattan, è un’arzilla scrittrice di settantacinque anni, divorziata e fervente femminista. Mentre è alle prese con la stesura del suo libro di memorie, una recensione apparsa sul New York Times, nella quale viene definita “patrimonio nazionale”, la trasforma in una vera e propria star. L’arrivo del figlio Daniel, assieme alla moglie Janine e alla figlia Emily, stravolge la vita della scrittrice. Alla sua storia s’intrecciano ora quelle dei suoi cari e i sentimenti familiari provano a convivere con la testardaggine e l’irriverenza dell’interessante “star”.

“Pensavi di essere un’autrice che si era scavata la sua piccola e comoda nicchia nel ghetto della letteratura femminista. Ma a quanto pare non era questo il tuo destino. A quanto pare, il tuo destino è scrivere la storia interiore della tua epoca.”

Il romanzo se in un primo momento sembra unire alla commedia la tipica saga familiare, successivamente ci si rende conto che tra i due generi letterari vi è un certo distacco. L’opera infatti, pur presentando parallelamente le vicende dei quattro protagonisti, scorre su binari indipendenti, poiché ciascun personaggio vive la propria storia ed evolve in maniera diversa.

È proprio l’accurata caratterizzazione dei personaggi a costituire il punto di forza di questo romanzo.

Florence incarna la tipica donna d’altri tempi che prova ad adattarsi ai mutamenti dell’epoca moderna: scrive servendosi del computer e contemporaneamente rievoca le grandi lotte degli anni’70; critica aspramente le nuove tecnologie, ma di lei si parla sul web; insomma, la sua è una psicologia davvero interessante. Donna testarda, determinata, sempre sulle sue e poco affettuosa, Florence dà l’idea di essere un’eroina invincibile. Di lei il lettore pian piano conoscerà la vita privata, i sentimenti più nascosti e, soprattutto, le paure. Florence è allo stesso tempo persona e personaggio. Anche davanti all’imprevisto ella non cerca aiuto, per il semplice fatto che il suo essere forte e indipendente, una lady di ferro, non consente di abbattersi o di mostrarsi debole,

Il figlio Daniel, di professione poliziotto, è il personaggio, a mio parere, meno empatico. Taciturno, dinanzi alle difficoltà, preferisce chiudersi in se stesso. Vorrebbe parlare con la moglie, con la figlia, persino con la madre, ma qualcosa lo trattiene.

Janice, psicologa, innamorata di un collega, vive una profonda crisi. Da una parte vi è Daniel e la sicurezza del matrimonio, dall’altra Lev, l’ignoto di una relazione extra coniugale. Continuamente scissa, Janice resta ferma. Non riesce né a confessare tutto al marito, né a liberarsi di Lev.

Emily, con i suoi turbamenti adolescenziali, è l’unico personaggio che davvero riesce a relazionarsi con Florence Gordon, probabilmente le due possiedono affinità caratteriali. La giovane si propone come assistente e ben presto scoprirà di avere un profondo interesse per la vita dell’eccentrica nonna, anche se il loro rapporto non andrà oltre il puro formalismo.

L’autore sceglie una prosa composta da frasi brevi e incisive e uno stile semplice e diretto. Pur essendo narrato in terza persona, alternando continuamente il punto di vista di ciascun personaggio, il coinvolgimento emotivo del lettore è ampissimo ed egli non può fare a meno di affezionarsi alla grande scrittrice.

Un romanzo. Quattro vite. Quattro diversi modi di agire.

Un’opera dolce e malinconica, di piacevole lettura e capace di lasciare il segno.

LINK ACQUISTO Florence Gordon

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...