RECENSIONE DI… “HOT LINE” DI ALISON GRAY


Salve lettori, come procede il periodo post natalizio? Avete già ripreso il ritmo scolastico/lavorativo? Il blog ha ripreso le attività a pieno ritmo e questa mattina sono qui per proporvi la recensione di un romanzo di un genere per me nuovo. Mi riferisco a “Hot line” di Alison Gray (Ylva publishing). Ringrazio la casa editrice per avermi contattata e per avermi inviato una copia ebook del romanzo.

hot-line-di-alison-grey-e1449581337394

Christina vive a Colonia, sta completando gli studi in età adulta e per guadagnarsi da vivere lavora in un call center erotico. Linda vive a Berlino ed è una psicologa. Una sera Christina riceve una telefonata. Dall’altra parte della cornetta vi è Linda, sola nel giorno del suo compleanno. Le due donne parlano per ore e Christina resterà spiazzata: Linda le fa una proposta alla quale lei non riesce a dire di no.

“Per un attimo si fissarono in silenzio. Vuole che cominci io? Il cuore le rimbombava nelle orecchie. Fece un altro passo avanti. Erano talmente vicine che sentiva il respiro dell’altra sul suo viso. E adesso?”

Nella mia lunga carriera di lettrice non avevo mai affrontato letture di genere f/f e questo breve romanzo è stato per me una scoperta. Non si tratta di un racconto unicamente a sfondo sessuale, ma le sue pagine sono intrise di psicologia e interiorità.

Ciò si evince sin dalle prime pagine dell’opera e l’accurata caratterizzazione delle due protagoniste lo conferma.

La vicenda è narrata in terza persona da un narratore onnisciente, il quale, però, cerca di calarsi nei panni delle due donne, alternando il punto di vista così da fornire al lettore una narrazione completa.

Due donne diversissime destinate a non incontrarsi mai, eppure è sufficiente una telefonata in un momento difficile per far sì che questo incontro avvenga. Un incontro che non è solo contatto di corpi, ma di esistenze, di abitudini, di emozioni.

Christina è una donna che è stata costretta a inventarsi una vita per poter sopravvivere. Non avendo titoli di studio che le permettessero di ricoprire una dignitosa posizione sociale, è costretta a ripiegare su un qualcosa di trasgressivo e peccaminoso. La sua è un’esistenza che si trascina, un equilibrio precario costruito faticosamente e destinato a venir meno.

Linda è l’opposto di Christina: svolge un lavoro importante, è colta, ha una bella macchina e tanto denaro. Potrebbe essere felice, ha tutti gli elementi per esserlo, eppure non lo è. Linda è sola. È orfana e non ha mai conosciuto l’amore. Parlare con Christina, la donna apparentemente avvenente e sicura di sé, la fa sentire meglio, le dona quella sicurezza che lei purtroppo non possiede fino a farle provare sentimenti che in ventinove anni di vita non ha mai provato.

L’incontro tra le due protagoniste si rivela, pertanto, un connubio terapeutico. Entrambe hanno qualcosa da donare e insieme saranno pronte ad affrontare paure e angosce, sapendo di poter trovare rifugio l’una tra le braccia dell’altra.

L’autrice si serve di uno stile semplice, fluido ed elegante. Pur trattandosi di un’opera nella quale è presente la componente sessuale, non scivola mai nel volgare e la sessualità diviene un tutt’uno col tessuto narrativo.

Il lettore segue i drammi psicologici delle protagoniste provando quasi a sostenerle e auspicando per loro la pace interiore.

Un romanzo breve ma intenso che scorre via in un paio di ore. Una lettura diversa. Un’altra faccia dell’amore.

3stelle

LINK ACQUISTO Hot Line: Romanzo

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...