RECENSIONE DI… “MAI PIÙ COSÌ VICINA” DI CLAUDIA SERRANO


Salve lettori, il meteo prevede per i prossimi giorni l’arrivo dell’inverno. Finalmente, direi. Adoro il clima invernale per la sua poetica atmosfera e, ovviamente, per il tempo da dedicare alla lettura. Questo pomeriggio ho terminato un romanzo che mi ha attratta sin da quando l’ho visto per la prima volta in libreria, ma, purtroppo, non ha soddisfatto le mie aspettative. Mi riferisco a “Mai più così vicina” di Claudia Serrano (Giunti editore).

mai-piu-cosi-vicina-claudia-serrano

Antonia lascia il suo paese natale nel Sud Italia per trasferirsi a Milano, dove vorrebbe provare a rincorrere il sogno di pubblicare il romanzo che sta scrivendo con tanta dedizione. Nella grande metropoli, Antonia, durante un convegno sull’Editoria, conoscerà Vittorio, direttore editoriale di una casa editrice. Tra i due nasce ben presto un rapporto amoroso destinato, però, a non avere futuro.

“Si può accarezzare un uomo anche da lontano. Si può raggiungerlo, e farsi raggiungere, anche senza toccarlo. Si può perdere tutto nel momento in cui si cede alla tentazione di farlo. Si può rinunciare alla parola amore e camuffarla con un numero: trentanove. E questo è tutto quel che lui mi ha insegnato.”

Questo romanzo ha suscitato su di me una sorta di fascino magnetico considerati la sua ambientazione nel mondo editoriale e il grande sogno della protagonista, tuttavia, man mano che la lettura procedeva, un forte senso di delusione e smarrimento s’impadronivano di me.

L’opera sviluppa una duplice trama: da una parte vi è il triste ricordo di Antonia di tutti quei momenti vissuti in compagnia di Vittorio e dall’altra vi è il rapporto tra Silvia, ragazzina down, e Antonio, pilota ipocondriaco, protagonisti del romanzo che Antonia sta scrivendo.

Antonia, la ragazza di buona famiglia, grande sognatrice, amante dei libri giunge a Milano per realizzare un sogno. Milano: una città immensa fatta di apericena, locali di tendenza, abiti costosi, scarpe dai tacchi vertiginosi, luogo tanto diverso da un paesino del Sud, culla di tradizioni familiari. Eppure, nonostante tutto, Antonia in quel mondo si ambienta, riuscendo a sentirsi parte di esso. S’innamora, Antonia. S’innamora di un amore puro e sincero. Vorrebbe crescere assieme al suo amore, facendolo diventare parte di sé a trecentosessanta gradi. Si annulla all’amore, Antonia. Si annulla al punto da accettare un amore che Amore non è, incarnando una tacita presenza, fino a quando esausta e incredibilmente sola proprio come la “sua” Silvia dinanzi alla perdita di Antonio, non le resta che far ritorno al suo paese, vinta da quell’amore che ha creduto di provare.

Vittorio, uomo in carriera, dal fascino e dal sovoir-faire innati ha una concezione dell’amore totalmente diversa da quella di Antonia. Ciò che per lui conta davvero nella vita è la realizzazione professionale. Un rapporto amoroso non è altro che una parentesi, un hobby da coltivare nel tempo libero. Un personaggio freddo, meschino forse, emblema di un modo d’intendere la vita come assoluta certezza senza quel rischio che l’amore inevitabilmente comporta.

L’autrice sceglie una prosa introspettiva e malinconica così da esprimere il dolore e il senso di amarezza provati dalla protagonista. Il romanzo, però, non riesce a coinvolgere il lettore, il quale osserva la vicenda con distacco, perdendosi quasi tra i tanti ricordi della protagonista.

Un’opera con del potenziale che, a mio parere, non riesce a sfruttare pienamente. Un romanzo dalla tematica audace che, però, non riesce a lasciare il segno.

2stelle

LINK ACQUISTO Mai più così vicina

Grazie della lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...