RECENSIONE DI… “IL MOSTRO DELLA LAGUNA” DI DAVIDE GUGLIELMI


Salve lettori, il primo mese di questo 2016 sta volando via. In attesa dei giorni della merla, questa mattina vi propongo la recensione in anteprima di un romanzo thriller molto coinvolgente e ricco di suspence, che sarà disponibile dal prossimo 28 gennaio. Mi riferisco a “Il mostro della laguna” di Davide Guglielmi (Libro Aperto International Publishing). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

Robert ed Allyson, due giovani ragazzi di Boston in vacanza a Venezia assieme a Eric e Olivia, una coppia di amici, casualmente s’imbattono in un’attrazione turistica alquanto originale. Una guida locale si offre di accompagnarli in un tour ad alto impatto motivo presso la vicina isola di Pomeglia. I quattro, spinti anche dall’entusiasmo di Alberto e Francesca, una coppia italiana, decidono di provare questa esperienza. Ben presto, però, quella che sarebbe dovuta essere un’escursione adrenalinica diviene un vero e proprio incubo.

“Una cosa era certa: non erano soli su quell’isola.”

Se pensassi a un’espressione per definire questo romanzo, direi “una lettura da cardiopalma”. Pagina dopo pagina, riga dopo riga la tensione aumenta sempre più e le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

I personaggi sono ben caratterizzati così da incarnare tipi letterari ed esprimono chiaramente le sensazioni di paura e angoscia che dominano il romanzo.

Robert, determinato e coraggioso, non esita ad affrontare direttamente il pericolo senza mai trascurare la sua fidanzata, incarnando una sorta di guerriero innamorato.

Allyson, fanciulla fin troppo sensibile, è il personaggio che più di tutti avverte su di sé il peso della tragica esperienza. Amica leale e innamorata fedele, lotta nonostante il dolore e l’angoscia che l’attanaglia.

Eric e Olivia, la coppia sfortunata, gli individui costretti a soccombere dinanzi alla follia, sono in un certo senso personaggi di contorno, apparentemente secondari ma con ruoli determinanti al fine dello sviluppo dell’intreccio narrativo.

Tema centrale dell’opera è l’istinto omicida che non conosce perché. Ed ecco che il killer uccide per il gusto di farlo. Solo uccidendo egli può sentirsi completo. L’uccidere diviene strumento per essere protagonista, per ricoprire un ruolo memorabile nella società, per lasciare la sua impronta su questa terra.

L’autore sceglie una prosa semplice, diretta, abbastanza descrittiva e dialogata capace di condurre il lettore all’interno di un intricato e folle mistero. È un lettore che non può non rimanere attaccato alle pagine. Egli s’immedesima nei personaggi, scegliendo il suo preferito, fa ipotesi, si pone delle domande e molto spesso resta di stucco dinanzi agli incredibili sviluppi.

Un romanzo intenso. Una lettura capace di lasciare il segno e di togliere il fiato. Un’opera originale nel suo genere e decisamente imprevedibile.

5stelle

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

2 pensieri su “RECENSIONE DI… “IL MOSTRO DELLA LAGUNA” DI DAVIDE GUGLIELMI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...