RECENSIONE DI… “SO CHE CI SEI” DI ELISA GIOIA


Salve lettori, buona domenica. Spero che questa giornata sia stata colma di relax e buone letture. Prima d’immergerci nella frenesia di una nuova settimana, ho pensato di regalarvi una recensione di un romanzo rosa pubblicato qualche mese fa e del quale dovrebbe uscire il seguito tra qualche mese. Mi riferisco a “So che ci sei” di Elisa Gioia (Piemme editore).

566-4445-6_140640f110897191da44acbe4dbbc3181

Gioia Caputi dopo essere tornata da Londra ha un’amara sorpresa: Matteo, leader di una band nonché suo fidanzato, l’ha abbandonata dopo averla tradita. Una vera disgrazia se non fosse che il giovane ha pensato bene di lasciarla servendosi di un foglio A4 che Angelo, padre di Gioia, ha tenuto tra le mani mentre attendeva la figlia in aeroporto. Disperata, Gioia si affida alle amiche di sempre che la coinvolgono in un weekend pazzesco a Barcellona, l’ideale per alleggerire la mente. È qui che, in un locale karaoke, Gioia s’imbatte in Christian, Mr copertina, col quale si scambia baci appassionati. Lo sgomento è enorme quando la donna scoprirà che questi altri non è che un noto discografico, playboy incallito, cliente dell’agenzia pubblicitaria presso la quale lavora.

“Cos’era la morsa che sentivo nello stomaco? Non poteva essere gelosia. Come facevo a essere gelosa di un playboy che non aveva intenzione di appendere il suo sorriso illegale al chiodo?”

Ci sono momenti nei quali hai bisogno di una lettura leggera, romantica e divertente. Questo romanzo contiene questi tre ingredienti che mescola in maniera sapiente dando vita a una commedia made in Italy di tutto rispetto.

I personaggi protagonisti delle vicende sono persone umane e non eroi. Pur incarnando i topoi propri del genere, sviluppano elementi che li rendono unici nel loro genere.

Gioia è una donna dalle profonde contraddizioni. Da un lato giura solennemente d’iniziare una nuova vita, dall’altro si strugge per la perdita di Matteo. Vuole sembrare matura con Christian, far finta che l’aitante discografico non esista ma trascorre serate intere a monitorare i suoi accessi su Whatsapp chiedendosi per quale motivo l’uomo, pur essendo online, non le scriva. Gioia prova attrazione per Christian, è lampante, ma non si lascia andare. Questa situazione la rende a volte ridicola, la fa apparire goffa, indecisa, incapace di scegliere. La verità è che Gioia ha paura d’innamorarsi. Teme l’amore, perché dall’amore è stata delusa.

Christian, bello, ricco, dal sorriso illegale e dalla fama di playboy incallito, nasconde dietro gli atteggiamenti propri del cattivo ragazzo una grande sensibilità. Christian non è poi così diverso da Gioia. Anch’egli è stato deluso dall’amore e nasconde dietro la spavalderia e la fama di donnaiolo il suo disagio.

Insieme si completeranno poiché ognuno possiede quel qualcosa che manca all’altro.

L’autrice sceglie una prosa semplice, diretta, fluida e molto dialogata. Momenti d’ironia si alternano a istanti malinconici dando vita a un ritmo narrativo che alterna attimi serrati a segmenti narrativi dove tutto rallenta.

Il lettore segue le vicende con partecipazione, incuriosito dall’evolversi degli eventi. Il finale, relativamente aperto, lascia un senso di suspence e mille domande in testa. Cosa accadrà a Gioia e Chrstian?

Un romanzo leggero e piacevole. Una commedia coinvolgente e imprevedibile.

3stelle

LINK ACQUISTO So che ci sei (Forever)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...