RECENSIONE DI… “ABBI CURA DI ME” DI CARRIE ELKS


Salve lettori, buon sabato. Il mese di aprile è giunto ormai al termine e non potevo non salutarlo senza aver scritto una nuova recensione. Oggi parliamo di un romance, del quale sicuramente avrete sentito parlare. Mi riferisco a “Abbi cura di me” di Carrie Elks (Newton Compton editori).

518maaou78l-_sx321_bo1204203200__zps5ezx6vjv

Hanna Vincent, appena diciassettenne, figlia di Diana, organizzatrice di feste, la sera dell’arrivo del nuovo millennio conosce Richard, rampollo di una facoltosa famiglia newyorkese, di un paio di anni più grande di lei e sin dal primo istante tra i due nasce una forte attrazione difficile da reprimere. Gli anni passano e Hanna, divenuta ormai amica di Rudy, sorella minore di Richard, rincontra il giovane e se ne innamora. La loro storia d’amore è abbastanza travagliata, fatta soprattutto di fughe, riavvicinamenti e notti appassionate. Dopo essersi nuovamente persi, Hanna torna prepotentemente nella vita di Richard, divenuto ormai un potente uomo d’affari, con una notizia esplosiva destinata a sconvolgere nuovamente la loro vita.

“Se glielo avesse detto in quel momento, lui avrebbe abbandonato la sua fidanzata per andare da lei? Sarebbe più riuscita a guardarlo negli occhi e rispettarlo, se l’avesse fatto?”

Ho visto questo libro praticamente ovunque: in libreria, negli store online, su instagram, su Facebook e, spinta dalla curiosità, ho deciso di leggerlo.

L’opera attraversa un arco temporale lungo un ventennio attraverso il quale i personaggi crescono e si evolvono.

La Hanna delle prime pagine è una ragazzina ribelle dal look dark catapultata quasi per caso in un universo che non le appartiene. Man mano che gli anni passano e la storia prosegue, in alcuni momenti dà l’impressione di essere quasi un soggetto passivo che si adatta ai eventi. Innamorata persa di Richard, non riesce, però, a coltivare questo sentimento probabilmente a causa della paura dell’ignoto. La sua posizione migliora decisamente nell’ultima parte del romanzo quando la si ritrova in una veste totalmente nuova e, per certi versi, inaspettata.

Richard incarna il tipico personaggio che fa battere il cuore. Bello, intelligente, con una prestigiosa posizione sociale, si lascia sedurre dall’intrigante Hanna, rincorrendola durante le numerose fughe. A tratti freddo e dispotico, rivela un lato del suo carattere totalmente affabile e protettivo che lo rende a tutti gli effetti l’uomo perfetto.

L’autrice sceglie uno stile semplice, fluido e molto dialogato, tuttavia il coinvolgimento emotivo è leggermente altalenante. C’è una fase della narrazione, infatti, in cui il ritmo rallenta e l’attenzione cala. Quando poi, nell’ultima parte del romanzo, si torna a una narrazione intensa, dal ritmo serrato, l’attenzione del lettore è tutta per le vicissitudini di Hanna e Richard.

Una lettura carina e abbastanza intrigante. Un romanzo piacevole, ideale per trascorrere momenti di evasione.

3stelleACQUISTA Abbi cura di me (eNewton Narrativa)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...