RECENSIONE DI… “IL VOLTO DEL MALE” DI VALERIO MARRA


Salve lettori, in questa super ventosa giornata di maggio, sono qui per parlarvi di un giallo tutto italiano. Mi riferisco a “Il volto del male” di Valerio Marra (Alter ego edizioni).

51btJYwOIBL._SX316_BO1,204,203,200_

Il cadavere di una donna viene ritrovato tra le acque del lago di Albano, nella cittadina di Castel Gandolfo. Incaricato di seguire le indagini è il Sostituto Commissario Lorenzo Festa, il quale sin dal primo momento intuisce che la soluzione del caso non sarà per niente facile. Non si tratta di un suicidio: la donna è stata assassinata. Chi tra l’ex marito e il nuovo compagno ha compiuto tale gesto?

“L’ultima volta che ci siamo parlate, ho avuto l’impressione che non fosse felice e che qualcosa la tormentasse.”

Se nella vita non bisogna fidarsi delle apparenze, questo romanzo giallo conferma in toto questa tesi.

Ci si ritrova dinanzi a un intricato caso di omicidio che coinvolge diversi ambienti sociali: la politica, la televisione, l’arte. I personaggi che si muovono sulla scena, ognuno con un ruolo ben preciso, hanno il compito d’indossare una maschera per celare il loro vero volto.

L’autore cura nel dettaglio ogni singolo personaggio soprattutto dal punto di vista psicologico.

La vittima appare come una donna ferita, rifiutata, che si trova a vivere da sola un momento cruciale della sua vita. Vi è poi il sospettato per eccellenza: l’attuale compagno, volto noto della tv con aspirazioni politiche e fama di donnaiolo. Infine, degno di nota, è l’ex marito: pittore, vive in un baracca vicina al luogo del ritrovamento, deluso per non essere riuscito a diventare padre e gran bevitore di Whisky.

Il personaggio attorno al quale ruota l’intera vicenda è il Sostituto Commissario Lorenzo Festa. Giovane, col sogno di diventare Commissario, considera questo caso la possibilità della sua vita. Uomo deluso dall’amore, deciso a fare del lavoro la sua unica ragione di vita, si classifica come un moderno dottor Jekijll e Mr Hyde. Attratto dalla brama di successo, è pronto a calpestare i sentimenti umani pur di raggiungere i suoi scopi.

L’autore cura l’ambientazione del romanzo nei dettagli, tanto che sembra di trovarsi dinanzi a una pellicola cinematografica. Ciò permette al lettore d’immergersi totalmente nella vicenda anche se conoscere fisicamente il luogo.

Dal punto di vista stilistico, il romanzo si caratterizza per una prosa semplice e lineare. La vicenda è narrata da un narratore onnisciente che mostra il punto di vista di ciascun personaggio, riuscendo a coinvolgere pienamente il lettore e a spiazzarlo continuamente.

Un giallo davvero ben scritto e strutturato. Una lettura intrigante, coinvolgente ed emotivamente spiazzante.

5stelle

ACQUISTA Il volto del Male

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...