RECENSIONE DI… “PAROLE, RICORDI E SCIROPPO D’ACERO” DI SUSAN WIGGS


Salve lettori, sembra incredibile, ma è già venerdì. Un nuovo weekend ci attende. Avete programmi? Questa sera sono qui per parlarvi di un romanzo molto delicato frutto della penna di una delle autrici più amate dalle lettrici. Mi riferisco a “Parole, ricordi e sciroppo d’acero” di Susan Wiggs (Harper Collins Italia). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

32601778

Annie, produttrice di un popolare show culinario, è diventata a tutti gli effetti una celebrità. Quando scopre di essere incinta, interrompe un’importante intervista e si reca da Martin, suo marito nonché personaggio di punta del suo show per dargli la lieta notizia. Un’amara sorpresa, però, l’attende: l’uomo la sta tradendo con la sua partner sulle scene. Disperata, Annie corre via, ma il destino si accanisce ancora su di lei. Vittima di un terribile incidente, Annie trascorre un anno in coma. Quando si risveglia, scopre di trovarsi nel Vermont, suo luogo natìo, lì dove da generazioni la famiglia produce sciroppo d’acero. Sarà proprio da qui che la donna deciderà di ripartire, riscoprendo le proprie origini, le sue passioni e un uomo, Fletcher, che non ha mai dimenticato.

“«Ti vedi con qualcuna?»

«No. Sono stato troppo impegnato.»

«Per via della causa?»

«No. A sentire la tua mancanza.»”

Leggendo la sinossi avevo intuito che quest’opera fosse ad alto contenuto di sentimenti e, in effetti, le mie sensazioni non mi hanno tradita.

Il romanzo alterna due piani temporali denominati “Prima” e “Adesso” rispettivamente riferiti agli eventi precedenti il coma e al recupero.

Annie è in primis una grande sognatrice. Sin da bambina dimostra di amare l’arte culinaria inventando ricette e diventando ben presto una piccola star in famiglia. Grande lavoratrice animata dal senso del dovere trasmesso dalla famiglia, è una donna dai sani principi. Per lei la famiglia è l’essenza dell’individuo, un nido nel quale ritrovarsi durante i momenti di difficoltà. Nei confronti dell’amore Annie nutre una fiducia di fondo basata sulla concezione del sentimento come forza totalizzante dell’animo umano. Invaghita di Martin, non si rende conto dell’egoismo dell’uomo e non vuole ammettere a se stessa quanto il rapporto con Flechter non sia chiuso definitivamente.

Le pagine del romanzo sono intrise d’amore che qui assume diverse sfaccettature: amore nei confronti dei nipotini, affetto per gli amici, per i genitori, il fratello, amore nei confronti di quanti non ci sono più e soprattutto amore puro verso chi le ha insegnato ad amare.

Fletcher è per Annie una vera e propria ossessione. Primo amore dei tempi dell’adolescenza, si trasforma ben presto in rimpianto. Fletcher è il tipico ragazzo per bene, legato alla figura paterna verso la quale sviluppa una vera e propria devozione, abituato a contare solo sulle proprie forze. Annie è per lui l’amore sincero, che non conosce limiti e la delusione quando la carriera prende il sopravvento. Sbaglia Fletcher e sbaglia anche Annie, eppure le vita concede sempre una seconda possibilità.

Annie deve ricostruire la sua vita pezzo dopo pezzo. Ha molte domande alle quali trovare risposta, tanti molti ricordi da rimettere al loro posto, molte cose da finire. Ripartire laddove tutto è cominciato. Ripartire dalla sua grande passione: la cucina. Ripartire dall’amore: Fletcher. Ripartire da nuovi progetti lavorativi.

L’autrice si serve di una prosa semplice e fluida affidata alla voce di un narratore onnisciente. I personaggi sono ben caratterizzati e i loro stati d’animo riescono ad andare oltre la carta fino alla sensibilità del lettore, il quale non può non emozionarsi dinanzi a una storia dove a parlare sono perlopiù le emozioni.

Un romanzo colmo di speranza e di voglia di ricominciare. Una grande lezione di vita. Un’opera dolce come lo sciroppo d’acero.

4stelle

ACQUISTA Parole, ricordi e sciroppo d’acero

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...