RECENSIONE DI… “NON DIRGLI CHE TI MANCA” DI ALESSANDRA ANGELINI


Salve lettori, buon sabato. Qui da me sembra di essere in primavera e non a poche settimane dal Natale (purtroppo :(). Questa mattina sono qui per proporvi la recensione di un romanzo che unisce amore, musica e impatto sociale e del quale ho ospitato la prima tappa del blogtour. Mi riferisco a “Non dirgli che ti manca” di Alessandra Angelini (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per avermi spedito una copia.

non-dirgli-che-ti-manca_8241_x1000

Isabella vive a Roma dove studia Medicina. Figlia di una donna fragile continuamente oppressa dal marito e di un uomo che vorrebbe decidere al suo posto, trascorre alcuni giorni a Milano dove assieme alla cugina va ad assistere al concerto dei Bad Attitude, una band emergente. Sarà lì che Isabella conoscerà Denis, il batterista, col quale trascorrerà una notte d’amore. Tornata a casa, decide di trasferirsi a Bologna e qui il destino le farà rincontrare Denis. Tra alti e bassi i due impareranno a scoprire se stessi e a lasciarsi andare seguendo le note di una speciale melodia.

“Ho provato a staccarmi da te, a dimenticarti, ma non ci riesco, non posso. […] sei la mia gioia, sei la mia maledizione.”

Sono molti i romanzi che hanno per protagonisti musicisti e band, ma “Non dirgli che ti manca”, pur appartenendo a questo filone narrativo, si discosta poiché tratta tematiche che vanno oltre il bad boy attorniato di fans, amante delle relazioni facili.

L’autrice mostra la vita di una band fuori dal palco, mette su carta le rivalità tra “colleghi”, i sotterfugi e le debolezze. Parla di dipendenza da sostanze stupefacenti, di gravidanze inaspettate e di incomprensioni generate da turbamenti.

Un posto di rilievo lo occupa anche il tema caldo del momento: le donne costrette a essere sopraffatte dagli uomini. La mamma di Isabella è completamente annientata dalla forza del marito, uomo di successo, attento alle apparenze ma incapace di far sentire gli altri a proprio agio.

Isabella è una ragazza estremamente determinata. Non ci sta, non vuole che il padre prenda le redini della propria vita e per questo non esita ad andare via, ad affrontare difficoltà e a difendere l’amore per quel ragazzo tanto diverso da lei e dal suo mondo. La ribellione domina il suo essere, presto sostituita da un senso di maturità che la porta a dedicarsi al volontariato e a essere un valido sostegno per Denis.

Denis rappresenta l’incertezza. Dopo aver vissuto l’amore con leggerezza, grazie a Isabella impara ad apprezzare e a fare i conti con tutte le sfumature di questo sentimento. Non mancano le litigate, gli allontanamenti, i dolori. Sicuramente il ragazzo è il personaggio che maggiormente cambia nel corso della narrazione trasformandosi in un uomo capace di essere sia musicista rock sia principe azzurro.

L’autrice si serve di uno stile semplice, diretto, scorrevole e molto dialogato che permette al lettore d’immergersi nella vicenda lasciandosi trasportare dalle vicissitudini dei Bad Attitude.

Un romanzo piacevole e nel complesso originale tra Young Adult, Romance e romanzo di formazione. Una lettura da accompagnare con delle buona musica rock.

3emezzo

ACQUISTA Non dirgli che ti manca (eNewton Narrativa)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...