RECENSIONE DI… “AMORE, ZUCCHERO E CAFFÉ” DI DANIELA SACERDOTI


Salve lettori, state seguendo il Festival di Sanremo? Cosa ne pensate delle canzoni in gara? Questo pomeriggio sono qui, non per parlare di musica, ma di libri proponendovi la recensione di un romanzo dove l’amore è incentrato sulla rinascita. Mi riferisco a “Amore, zucchero e caffè” di Daniela Sacerdoti (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

amore-zucchero-e-caffe_8529_x1000

Margherita vive a Londra, è sposata con Ash e ha una figlia adottiva, Lara. La sua vita sta per cambiare quando, dopo tanti anni d’inutili tentativi, scopre di essere incinta. Se per lei questo evento è un’immensa gioia, non è lo stesso per Ash, il quale inizia a essere sempre più distante man mano che i mesi si susseguono e persino quando il bambino diventa una creatura in carne e ossa. Delusa dall’uomo che ha scelto come marito e preoccupata dalle violenti reazioni rabbiose di sua figlia, Margherita decide di allontanarsi per l’estate e di trasferirsi a Glen Avic, un paesino scozzese, dove vive sua madre e il suo patrigno. Sarà lì, in un clima così diverso dal caos della città che la giovane Lara ricomincerà a sorridere e Margherita a ritrovare se stessa, grazie anche a Torcuil, professore universitario di Storia e proprietario di un’immensa dimora simile a un castello infestato.

“Una volta Leo aveva disegnato la nostra famiglia: c’eravamo io, lui e Lara, tre figure stilizzate sotto un albero punteggiato di mele, e lontano, in un angolo, c’era il papà.”

Il romanzo può essere suddiviso in tre parti: l’infelicità di Margherita; la crisi di Lara e la vita idilliaca a Geln Avic. L’autrice riesce a sviluppare numerose sottotrame e ad amalgamare tematiche e generi come se si trattasse di un impasto per dolci, passione mai definitivamente sopita di Margherita.

Ciò che spicca sin dalle prime pagine dell’opera è la scelta di tematiche di forte impatto quale il desiderio di maternità, l’adozione, l’assenza della figura paterna, l’inadeguatezza adolescenziale generata dai cattivi giudizi dei compagni di classe sino alla rinascita passando per il paranormale.

I personaggi sono ben caratterizzati e vengono presentati al lettore attraverso un ritratto a tutto tondo che comprende tratti fisici e soprattutto comportamentali.

Margherita è una donna delusa dal suo matrimonio. Per lei che tendenzialmente ha un’indole fragile non è affatto semplice vivere accanto a un uomo che diviene ogni giorno più distante e che non esita a pronunciare frasi di offesa nei confronti dei figli. Partire è sì una forma di evasione dai problemi della quotidianità ma anche una richiesta di aiuto, un voler cercare uno spiraglio di vita migliore, una luce in fondo a quel buio tunnel che è diventata la sua esistenza. Sempre sulla difensiva, Margherita si lascia incantare dal fascino della tranquillità, dal calore familiare e dalle fattezze di Torcuin.

L’uomo sente il bisogno di tornare a Glen Avic ogni weekend per una strana forma di attaccamento alla casa di famiglia. L’incontro con Margherita, avvenuto per caso, è destinato a ripetersi per uno strano gioco del destino che lo porterà, dopo tanto tempo, a fidarsi nuovamente di una donna e a rivelare il segreto che contraddistingue la sua famiglia.

Vi è infine Lara, ragazzina con la passione per i libri in piena crisi adolescenziale, vittima delle battutine dei compagni di classe e per questo emotivamente a pezzi. Allontanarsi da Londra è per lei sinonimo di fuga dai problemi e speranza di giorni lieti. Sarà proprio qui che la giovane reimparerà ad avere fiducia in se stessa e nelle proprie capacità, grazie anche all’aiuto di un misterioso ragazzo.

L’autrice si serve di uno stile semplice e fluido, caratterizzato dall’alternanza di voci narrative e di generi letterari, così da avere sempre sui suoi personaggi l’attenzione del lettore.

Un’opera che è allo stesso tempo saga familiare, paranormal e romanzo di formazione. Una lettura piacevole e dalla quale è difficile staccarsi. Un romanzo sulle seconde occasioni.

4emezzo

ACQUISTA Amore, zucchero e caffè (eNewton Narrativa)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...