RECENSIONE DI… “A MEZZANOTTE DA TIFFANY” DI SARAH MORGAN


Salve lettori, il mese di maggio è giunto alle sue ultime ore. Siete psicologicamente pronti per l’estate? Tranquilli, non parliamo di prova costume! Questo tardo pomeriggio sono qui per presentarvi una novella che ho divorato in poche ore, prequel di una serie che sto attendo con trepidazione. Mi riferisco a “A mezzanotte da Tiffany” di Sarah Morgan (Harper Collins), che anticipa la serie “Da Manhattan con amore”.

Risultati immagini per a mezzanotte da tiffany

Matilda Meadows vive in anonimo monolocale a New York, sogna di diventare una scrittrice di successo e per vivere lavora come cameriera presso la Star Event. Di indole un po’ sbadata, proprio durante un’importante festa organizzata da Chase Adams, milionario un po’ burbero, stando a quel che tutti dicono, rovescia lo champagne sugli ospiti e viene licenziata in tronco. Per Matilda è un duro colpo, non solo perché ora non sa come tirare avanti ma anche perché il suo intento era quello di avvicinare l’uomo d’affari per poter entrare in contatto con suo fratello, proprietario di una casa editrice che ha recentemente inaugurato una collana dedicata ai romanzi rosa. Delusa dalla serata, Matilda scappa via. Tuttavia, proprio quando tutto sembrava perduto, un incontro inaspettato pone nuovamente tutto in discussione. Cosa fare? Matilda, insicura cronica, decide di indossare i panni di Lara, la protagonista del romanzo che sta scrivendo, e di concedersi una notte di libertà a New York.

“Se avesse continuato a guardarla in quel modo, c’era il serio rischio che i suoi vestiti si incenerissero, lasciandola nuda sul marciapiede.”

Pur nella sua brevità, la novella si configura come un testo ben curato e dai personaggi ben caratterizzati, in perfetto stile Morgan.

La protagonista è una giovane donna nella quale chiunque potrà riconoscersi. Un po’ con la testa tra le nuvole, grande sognatrice, desiderosa di lottare per la realizzazione del suo sogno e, sì, decisamente imbranata! L’autrice si focalizza principalmente sul rapporto quasi simbiotico che si crea tra scrittrice ed eroina di carta al punto che Matilda, sceglie di trasformarsi in lei, decisamente più avvenente e meno impacciata della sua “genitrice”.

Anche il protagonista maschile è un tipo interessante. Sceglie di celare la sua identità per non diventare il solito personaggio pubblico che tutti osannano, ha, tuttavia, un lato profondamente umano e fragile che non esita a mettere a nudo dinanzi alla sconosciuta fanciulla con la quale il destino lo ha fatto incontrare.

Certo, dinanzi allo svolgersi della vicenda, i più scettici storceranno il naso definendo tutto “irreale”. In effetti la brevità del testo crea l’effetto di una successione di avvenimenti presentati tutti insieme, eventi che si succedono gli uni agli altri troppo in fretta, ma considerato che si tratta di un prequel e che i veri romanzi della serie sono in arrivo, direi che le aspettative sono ampiamente soddisfatte.

Lo stile di Sarah Morgan è inconfondibile. Semplice, fluido, diretto, sexy quanto basta, catapulta il lettore tra le vie di New York pullulate di turisti a tutte le ore del giorno e della notte. Non si può non sentirsi parte della vicenda, camminare accanto ai protagonisti e sognare di varcare, almeno una volta nella vita, la soglia di Tiffany, magari proprio a mezzanotte, come in tutte le favole che si rispettino.

3emezzo

ACQUISTA A mezzanotte da Tiffany (Da Manhattan con amore Vol. 0)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...