RECENSIONE DI… “LA PICCOLA CASA DEI RICORDI PERDUTI” DI HELEN POLLARD


Salve lettori, quest’oggi il blog ha il piacere di ospitare un evento un po’ speciale. Di cosa si tratta? Del rewier party de “La piccola casa dei ricordi perduti” di Helen Pollard (Newton Compton editori), primo volume della trilogia “I ricordi perduti”, che approda in libreria proprio oggi. Ringrazio la casa editrice per aver permesso a me e ad altre colleghe blogger di partecipare a questa simpatica iniziativa e di averci inviato una copia ebook del romanzo. Ricordo anche che è in corso il blogtour dedicato al romanzo.

received_10213061382599888

Per recuperare il rapporto con Nathan, il suo fidanzato, e per allontanarsi dallo stress del lavoro, Emmy prenota una vacanza nella tranquilla campagna francese presso La Cour des Roses, una pensione a conduzione familiare. Tuttavia le cose non vanno per il verso giusto. Ben presto Nathan la tradisce con Gloria, la moglie di Rupert, proprietario della pensione. Delusa, amareggiata e in preda alla disperazione, Emmy, abbandonata da Nathan che ha pensato bene di fuggire proprio con Gloria, resta da sola a proseguire quella che sarebbe dovuta essere una vacanza all’insegna del relax impegnandosi ad aiutare Rupert, nel frattempo convalescente. Sarà proprio in questa idilliaca dimensione che Emmy riscoprerà se stessa grazie anche alla presenza di Ryan, giovane giardiniere dal fisico mozzafiato, e Alain, commercialista, apparentemente burbero.

https://www.newtoncompton.com/files/cache/la-piccola-casa-dei-ricordi-perduti_9046_.jpg

“Anche se la mia situazione avrebbe dovuto suggerire l’esatto contrario, e anche se magari non si trattava che di un breve interludio, non ero mai stata tanto felice in vita mia.”

Questo romanzo contiene numerosi elementi interessanti quali: l’importanza di riscoprire se stessi, il ricominciare dopo una delusione amorosa, il tradimento e il rivoluzionare totalmente la propria vita.

La protagonista ha un’indole ben costruita. È allo stesso tempo donna sicura in campo professionale, fanciulla indecisa sul piano professionale, amica sincera, pronta ad aiutare gli altri. Man mano che le pagine scorrono, ci si rende conto che Emmy riesce a gestire tutti gli aspetti della sua personalità senza mai lasciare che l’uno prevalichi sull’altro. Sicuramente encomiabile è il suo voler aiutare Rupert. Pur essendo un ospite, non esita ad assumere oneri e onori dell’essere colei che deve occuparsi degli ospiti sotto tutti gli aspetti, si cimenta in lavori domestici, diviene una solida spalla e mette al servizio della pensione tutte le sue competenze in marketing così da migliorarla. L’atteggiamento di Emily è sicuramente una lezione di vita. Non resta a piangere, non si abbatte (o almeno non lo mostra), trova soluzione alternative per ricominciare da se stessa imparando a contare solo su stessa. È interessante proprio quest’ultimo aspetto. Emmy si era in un certo senso cristallizzata, sapeva che al suo fianco c’era Nathan, invece ora deve gestire tutti gli aspetti della sua vita a cominciare dal destino della casa che avevano acquistato per vivere assieme. È certo che la Emmy del finale è totalmente diversa dalla donna che era tre settimane prima.

L’autrice si serve di uno stile semplice, fluido, diretto, ben dialogato dove la descrizione si alterna alla narrazione. Non mancano momenti più leggeri e situazioni descritte con un taglio prettamente umoristico che permettono al lettore di “prendersi una pausa” dai tumulti senza mai perdere l’interesse per la vicenda.

Un romanzo sicuramente interessante, dall’ottima partenza che lascia con numerose domande alle quali si vorrebbe subito trovare risposta. Una lettura che insegna a non considerare mai tutto perduto e a saper rischiare per se stessi.

Inutile dire che leggerò sicuramente il seguito!

4stelle

ACQUISTA La piccola casa dei ricordi perduti (La serie dei ricordi perduti Vol. 1)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

3 pensieri su “RECENSIONE DI… “LA PICCOLA CASA DEI RICORDI PERDUTI” DI HELEN POLLARD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...