RECENSIONE DI… “PAPER PRINCE” DI ERIN WATT


Salve lettori, siete già in vacanza? Com’è la situazione caldo da voi? A Bari si muore ma per fortuna ci sono i libri a salvarci rinfrescando la mente. Quest’oggi sono qui per parlarvi del secondo volume di una serie della quale si è molto parlato, c’è chi la ama e chi la detesta. Mi riferisco a “Paper prince” di Erin Watt (Sperling&Kupfer). Ringrazio la casa editrice per avermi spedito una copia.

 https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/717LgoaSbeL.jpg

La tranquillità faticosamente raggiunta da Ella, complice anche l’amore per Reed Royal, viene bruscamente turbata da un episodio scioccante che induce la giovane a fuggire. Sarà proprio durante i lunghi giorni di attesa che Reed e i suoi fratelli avranno modo di ripensare alle loro vite e ai loro errori. Il ritorno di Ella segna la creazione di un nuovo equilibrio destinato, però, a essere messo nuovamente in discussione da rivelazioni e nuovi, importanti interrogativi.

“Posso fare due cose: lasciarti stare o combattere per te. Indovina cosa farò.”

Dopo aver apprezzato il primo volume della serie(recensione QUI), non potevo non continuare a immergermi nelle vicende di casa Royal e devo ammettere che anche questa volta le autrici sono riuscite a sorprendermi.

In questo secondo capitolo l’attenzione si focalizza – oltre che sul personaggio di Brooke, la giovane fidanzata di Callum Royal, della quale nel primo volume si erano intuiti alcuni tratti caratteriali – principalmente sui cinque fratelli e sulle loro psicologie. In apparenza ragazzoni forti e duri, sono tutti accomunati da una profonda insicurezza determinata dal senso di perdita che la morte della madre ha procurato in ognuno di loro. Il senso di vuoto ha generato scompiglio e dolore che ciascuno cerca di esternare a proprio modo chi scommettendo, chi combattendo, chi riversando un’inspiegabile forma d’odio nei confronti del padre.

Grande protagonista è sicuramente Reed, il ragazzo amante del rischio e della violenza ma capace anche di provare sentimenti positivamente devastanti come l’amore. È lui che nella sua debolezza e fragilità fa breccia nel cuore del lettore, il quale non smetterà un attimo di fargli sentire il suo supporto.

Rispetto al primo volume, la protagonista femminile appare fortemente cresciuta. Ella dimostra più volte tutta la sua caparbietà e tenacia riuscendo sempre a incidere sugli eventi e confermando il suo essere in grado di badare a se stessa.

Dal punto di vista stilistico il romanzo è costituito da un periodare fluido che rende agevole la lettura anche grazie alle numerose parti dialogate. Toni drammatici e a volte grotteschi ben si amalgamano grazie anche all’alternarsi di un ritmo lento e serrato a seconda della portata dei momenti narrativi.

Il lettore è fortemente coinvolto e si lascia trasportare pagina dopo pagina facendo ipotesi, ponendosi domande e restando di stucco dinanzi all’inaspettato finale.

Un secondo volume che conferma il successo del primo. Una lettura che vuole anche mostrare le debolezze dei cosiddetti “privilegiati”.

Be’, non vedo l’ora di scoprire cosa accadrà nel terzo volume!

4stelle

ACQUISTA Paper prince. The royals: 2

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...