RECENSIONE DI… “COMINCIÒ TUTTO PER CASO” DI NINA LUPI


Salve lettori, Lucifero è ancora tra noi! Oh, quanto vorrei rispedirlo dritto dritto al suo posto nell’Inferno di Dante. Quest’oggi sono qui per parlarvi di un romanzo ambientato nella mia Puglia che affronta una tematica particolarmente dolorosa e complessa mitigata dalla delicatezza della cover. Mi riferisco a “Cominciò tutto per caso” di Nina Lupi (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

 https://img2.libreriauniversitaria.it/BIT/300/634/9788822706348.jpg

Elena vive ad Amburgo assieme al marito Aron e al figlioletto Ben. Quando, il giorno del suo quarantesimo compleanno, scopre che il marito l’ha tradita, decide di lasciare la Germania e di tornare in Italia, a Lecce, dove verrà accolta dal simpatico zio Gino. Michele vive a Roma, si guadagna da vivere illustrando libri e ha da poco perso la madre. Una foto ritrovata per caso nella quale è immortalata Piazza Sant’Oronzo e sul cui retro una mano ha scritto un enigmatico messaggio, lo spingono a partire per Lecce, paese natìo di sua madre, alla ricerca di verità. Le strade di Elena e Michele sono destinate a incrociarsi tra i vicoli del borgo antico in una disperata missione salvavite.

“«Cosa pensate voi europei, che migliaia di africani rimangano a morire di fame, di AIDS o di malaria, a farsi ammazzare da qualche folle dittatore e dai loro bambini soldato tossicodipendenti e a passare il tempo seduti in mezzo alla spazzatura tra le baracche, senza mai arrivare a pensare di metter piede dall’altra parte del mare, in Europa? Stai sicura che ci sono tante buone ragioni per attraversare il deserto e ammassarsi in una barca, senza neppure sapere esattamente cosa ti aspetta dall’altra parte.»”

È questo uno di quei romanzi in cui le storie personali dei protagonisti fanno solo da sfondo alla vicenda principale, arricchendola di particolari e, in questo caso specifico, contribuendo alla sua risoluzione.

Elena e Michele sono mossi in fondo dallo stesso spirito. Determinata e con tanta voglia di ricominciare lei, testardo e col bisogno esistenziale di ricostruire il suo passato lui. Ciò che fondamentalmente cambia è l’approccio che entrambi hanno con gli eventi: più cauta, almeno in un primo momento lei, più amante del rischio lui. Uniti più che mai dal grande desiderio di giustizia.

L’opera verte su una tematica tristemente attuale: lo sfruttamento della prostituzione nell’ambito dell’immigrazione. Pagina dopo pagina il romanzo s’incentra sulle sofferenze alle quali le donne sono costrette e sul ruolo di alcune personalità insospettabili in tutto questo malato sistema. Con descrizioni eloquenti, l’autrice pone l’attenzione anche sul ruolo delle istituzioni che lottano per bloccare questo doloroso traffico umano.

Dal punto di vista stilistico l’opera presenta una prosa semplice, fluida e dialogata, ricca di descrizioni puntuali della città con un ritmo narrativo abbastanza incalzante fatta eccezione per alcuni momenti soprattutto nella parte centrale in cui si avverte un rallentamento. Personalmente mi sarebbe piaciuto che il rapporto tra i due protagonisti fosse maggiormente approfondito, ma, ripeto, è solo una mia considerazione personale.

Il coinvolgimento emotivo è ampio. La tematica affrontata di grande impatto sociale colpisce il lettore che si ritrova in un vortice di eventi e indagini sino alle battute finali decisamente adrenaliniche.

Un romanzo che non ha paura di affrontare un argomento difficile e impegnativo. Una lettura che unisce al piacere dell’evasione il desiderio di mostrare quanto sia importante lottare anche quando tutto sembra essere più grande di noi.

3emezzo

ACQUISTA Cominciò tutto per caso

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...