RECENSIONE DI… “DOPO TANTA NEBBIA” DI GABRIELLA GENISI


Salve lettori, ormai tutte le scuole hanno riaperto i battenti e la vita è tornata a scorrere frenetica per ognuno di noi. Le giornate al mare sembrano già un ricordo lontano ormai, anche se indossiamo ancora abiti estivi. Questa mattina sono qui per parlarvi della nuova avventura di una commissaria molto intrigante. Mi riferisco a “Dopo tanta nebbia” di Gabriella Genisi (Sonzogno editore). Ringrazio la casa editrice per avermi spedito una copia.

 https://img.ibs.it/images/9788845426476_0_0_0_75.jpg

Lolita Lobosco ha lasciato Bari per trasferirsi a Padova dove ha ricevuto l’incarico di Questore. Nella città del Santo, così diversa dall’assolata Bari, l’attendono un nuovo ufficio, una nuova squadra, un caso particolarmente delicato e un personaggio maschile particolarmente interessante. Tornata nella sua città a seguito di una richiesta di trasferimento accolta, Lolita, di nuovo commissaria, ritrova il suo equilibrio, il suo status vitale, la sua questura e i suoi colleghi. Tuttavia, anche qui ad attenderla vi è un caso intricato, di difficile soluzione.

“Che Padova non era cosa per me c’era voluto poco a capirlo. Sarà stato per quell’umido che mi mortificava i capelli o per le mancanze che avvertivo come un peso sul petto: il sole, l’odore della focaccia a tutte le ore, il blu oltremare di Bari.”

Leggere una nuova avventura della commissaria Lolita Lobosco è un po’ come rincontrare una vecchia amica. In questo nuovo volume, il personaggio della singolare commissaria pugliese, di bell’aspetto, sempre elegante e femminile, ha subito un’ulteriore evoluzione non solo a livello puramente geografico ma soprattutto sul piano caratteriale.

Nella nuova veste di questore a Padova vediamo Lolita leggermente bloccata nel suo ruolo, come se non sembra essere stata disegnata per quel posto di prestigio. Il lettore stesso è abituato a vederla sempre in prima linea a difesa dei più deboli con empatia e voglia di mettersi realmente al servizio del prossimo. Queste caratteristiche le si ritrovano pienamente, invece, nella seconda metà dell’opera che coincide con il ritorno a Bari e alla quotidianità.

In questo nuovo romanzo ci sono ben due casi di omicidio che la commissaria (e assieme a lei il lettore) dovrà risolvere, entrambi incentrati su due tematiche di forte attualità.

Il caso padovano si focalizza sulla misteriosa scomparsa di un liceale della Padova bene. Un apparente allontanamento volontario, che, però, cela qualcosa di ben più profondo che affonda le sue radici in un comportamento negativo, il bullismo, sul quale le moderne tecnologie hanno inevitabilmente inciso. Il caso barese, invece, vede la morte di una giovane arpista dalla doppia vita a seguito di un comportamento folle dettato dalla gelosia e da un sentimento di “amore” che sfida il rifiuto. Due tematiche psicologicamente molto complesse, insomma, con le quali Lolita si misura con severità mista a senso di tenerezza.

Come in tutti i romanzi della serie, molto curate risultano le ambientazioni soprattutto le descrizioni degli ambienti esterni e degli usi e costumi cittadini. Grande ruolo spetta sempre alla cucina con l’immancabile appendice contenente ricette della tradizione pugliese.

L’autrice sceglie una prosa scorrevole, fluida, ironica talvolta e “bareseggiante” capace di coinvolgere il lettore e di trasportarlo fino alle soluzioni dei casi in un alternarsi continuo tra vicende pubbliche e private.

Un romanzo ben costruito con una protagonista che sa stupire il lettore pagina dopo pagina, emblema di donna moderna costantemente in bilico tra carriera e turbamenti amorosi. Che dire, arrivederci alla prossima indagine!

5stelle

ACQUISTA Dopo tanta nebbia

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...