RECENSIONE DI… “DESTINI INCROCIATI” DI GIULIA ROSS


Salve lettori, eccoci giunti a un’altra settimana e il mese di novembre sta rapidamente raggiungendo la metà. Quest’oggi sono qui per parlarvi di un romanzo che mi ho trovato particolarmente curato sia da un punto di vista strettamente legato alla trama sia per le psicologie dei personaggi. Mi riferisco a “Destini incrociati” di Giulia Ross (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

https://i.imgur.com/t7yO2AQ.jpg

Amy Smith lavora come cameriera in un caffè. Cai Zhou serve ai tavoli nel ristorante cinese posto proprio di fronte la caffetteria. I due non hanno mai avuto modo di parlare sino a quando un programma in onda sul web li pone faccia a faccia. Nasce così un’amicizia destinata a trasformarsi in un sentimento più grande fino a quando Cai scompare misteriosamente. Cinque anni dopo quando ormai Amy ha lasciato la caffetteria per lavorare assieme all’uomo che l’ha adottata in un industria farmaceutica, ecco comparire un giovane scienziato di Pechino, Tian Liang, identico a Cai.

“Eri mia prima ancora che nascessi. Ero tuo prima ancora di esistere. È un filo rosso quello che ci lega stretti. Cuore contro cuore. Due nell’infinito…”

È questo uno di quei romanzi in cui la caratterizzazione dei personaggi è il vero fulcro della narrazione e pone la trama quasi in secondo piano.

Amy è una giovane riservata, apparentemente chiusa nel suo mondo, che ha difficoltà a instaurare un qualunque rapporto umano. La sua esistenza non è stata affatto semplice poiché sin da piccola è stata vittima di abusi. La sua è una vita grigia, piatta e abitudinaria. I gesti quotidiani, ripetuti in successione, rappresentano per lei la linfa per andare avanti, per cercare di costruire qualcosa di più o meno stabile.

L’incontro con Cai, ragazzo orientale con indosso allegre scarpe arancioni, la destabilizza ma le infonde nuove certezze. Pian piano la forza di Cai la aiuta a vedere il bello della vita, a credere nei piccoli miracoli e in quel filo rosso magico che idealmente li ha uniti.

L’opera si può suddividere in due parti corrispondenti a due rinascite. La prima, che si conclude con la scomparsa del giovane, è simbolo di una rinascita dell’animo, la seconda, un nuovo contesto sociale, nuove abitudini e conoscenze, corrisponde a una rinascita psicologica.

Per quanto turbata, Amy ha provato ad andare avanti e a ricominciare. Il suo è certamente un equilibrio precario destinato a essere nuovamente sconvolto da un nuovo incontro.

Il destino riveste un ruolo chiave nella vicenda. I protagonisti sono legati tra loro, vivono esperienze che sembrano essere guidate da una mano esterna e crescono con la certezza che una forza aleggi su di loro.

L’autrice si serve di una prosa semplice, fluida e dialogata. Molto arguta è stata la scelta della commistione di generi con atmosfere tipicamente romance e altre fantascientifiche che permette all’autore di essere parte della narrazione, di vivere appieno i turbamenti dei personaggi.

Una lettura originale e sicuramente diversa. Un romanzo dove scienza e sentimenti, sempre agli antipodi, riescono a trovare un congiungimento.

4stelle

ACQUISTA Destini incrociati

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...