RECENSIONE DI… “TI AMO GIÀ DA UN PO'” DI TANIA PAXIA


Salve lettori, eccoci giunti alla settimana che ci condurrà al ponte dell’Immacolata, prima in ordine cronologico delle feste natalizie. Come da tradizione, il blog in questo periodo (fino all’Epifania) si occuperà di recensioni di romanzi a tema. Per iniziare questa maratona di lettura ho scelto il romanzo di un’autrice italiana incentrato sull’evoluzione di un’amicizia. Mi riferisco a “Ti amo già da un po’” di Tania Paxia (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

https://www.newtoncompton.com/files/cache/ti-amo-gia-da-un-po_9405_x1000.jpg

Maybelle Watson è un’aspirante avvocato di venticinque anni che ha lasciato il paese natio per trasferirsi a New York dove collabora con l’importante studio legale Davis&Associates di proprietà della famiglia di Luke, il suo fidanzato. A pochi giorni dal Natale, a seguito di una discussione su un caso, May lascia Luke e la vita perfetta che le garantisce e parte diretta a Keene per ritrovare la famiglia e Harper, il suo migliore amico. Sarà proprio lì, in quella cittadina a dimensione d’uomo, così diversa da New York, che tra incomprensioni, equivoci e malintesi il rapporto tra May e Harper è destinato a mutare in un qualcosa di nuovo, tutto da scoprire.

“Avevo appena lasciato quella casa, il mio fidanzato e il mio lavoro. Tutto in un colpo solo. Per la prima volta dopo tanto tempo mi sentivo bene, più forte e, soprattutto, orgogliosa di me e delle mie scelte.” 

Mentre procedevo con la lettura del romanzo non ho potuto fare a meno di esclamare più volte: “Brava, May”. Sì, perché May è una protagonista decisamente ben riuscita. Di indole testarda e determinata, è animata da un profondo senso di giustizia che non la fa cedere a compromesso alcuno. Sicuramente impulsiva, non esita a mollare tutto, pur conoscendo i rischi ai quali va incontro, e a ripartire da zero, reinventandosi e riscoprendo lati di sé che credeva assopiti.

Luke non è l’uomo per lei, questo è evidente. Uomo grigio, che vuole apparire perfetto, viziato, abituato ad avere tutto ciò che desidera, è in un certo senso succube della sua famiglia e vorrebbe trasmettere questo suo modo d’intendere l’esistenza alla sua fidanzata.

Harper, invece, è la metà perfetta. Simpatico, amichevole, capace di provare sentimenti contrastanti nei confronti della sua amica di sempre e di riservare sorprese degne di una favola.

Il piccolo paese di Keene con i suoi abitanti amanti dei pettegolezzi che contribuiscono ad arricchire la vicenda, diviene location perfetta per un amore tutto da sbocciare.

L’autrice sceglie una prosa semplice, scorrevole, dialogata, fluida che permette al lettore d’immedesimarsi nella narrazione avvertendo su di sé emozioni e turbamenti dei personaggi in un continuo alternarsi di dolcezza e momenti complicati.

Un romanzo dolce come una cioccolata calda con un retrogusto un po’ amaro. Una lettura piacevole e scintillante che fa desiderare di trascorrere le feste natalizie in un piccolo centro nella sua piazza principale sotto un gazebo addobbato a festa.

4stelle

ACQUISTA Ti amo già da un po’

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...