RECENSIONE DI… “I FIORI NON HANNO PAURA DEL TEMPORALE” DI BIANCA RITA CATALDI


Salve lettori, quest’oggi il blog ha il piacere di parlare di un romanzo che ho letto in anteprima assieme ad altre colleghe, frutto della penna di una giovane autrice italiana pugliese come me. Si tratta di un’opera particolarmente intensa che mi ha rapita. Mi riferisco a “I fiori non hanno paura del temporale” di Bianca Rita Cataldi ” (HarperCollins Italia).

 Risultati immagini

È il 1997, Corinna ha sedici anni, vive a Bologna assieme alla nonna, alla sorellina, Serena, alla madre, Bruna, e al marito di questa. Corinna non ha mai conosciuto suo padre. È arrivata molto presto quando sua madre era giovanissima e suo padre non aveva voluto prendersi le sue responsabilità. La sua esistenza è fatta di scuola, compiti, libri, musicassette ascoltate nel walkman e primi amori. Tutto cambia improvvisamente quando, alla morte del padre naturale in seguito a un incidente, viene recapitata una scatola di scarpe contenente vari oggetti appartenuti a suo padre. Corinna, insieme alla sorellina, inizia una sorta di caccia al tesoro tra le vie della città, nel disperato tentativo di ricostruire la sua storia.

“Ecco cos’è l’amore. Incontrarsi il 30 di febbraio e amarsi sui colori freschi finché non prendono forma. Non era la nonna a essere strana. Eravamo strani noi che ci innamoravamo in un giorno qualunque e facevamo l’amore sulle lenzuola inamidate, noi che dimenticavamo la terra e le radici, il refrigerio delle piogge e la necessità del dolore. Noi che smarrivamo il coraggio, che ci dimenticavamo di lottare, che addormentavamo troppo presto o troppo tardi, che credevamo in un dio soltanto o in nessun dio affatto, che non capivamo l’importanza fondamentale del dubbio. Noi eravamo quelli strani.”

Ciò che immediatamente colpisce di questo romanzo è la forte presenza femminile non solo da un punto di vista numerico (oltre le donne protagoniste in carne e ossa vi è la cappella di famiglia al cimitero all’interno della quale sono sepolte le zie, sorelle della nonna) ma soprattutto per l’impronta significativa che riescono a dare allo sviluppo della trama.

Corinna è una ragazzina introversa che al rumore delle voci preferisce le parole impresse sulla carta, che sente le pareti della sua stanza e le pagine del diario segreto luoghi sicuri per sentirsi protetta. Eppure, man mano che il romanzo procede e le rivelazioni si susseguono, dimostra di possedere una determinazione per certi versi inusuale per una ragazzina della sua età. Affamata di risposte, non esita ad affrontare questa avventura che la porta a scavare nel passato, a provare emozioni forti e talora dolorose.

Interessante è il rapporto tra le due sorelle (o meglio sorellastre). Corinna e Serena hanno nove anni di differenza, matematicamente troppi per instaurare una complicità, specie in giovanissima età. Ancora una volta Corinna sorprende. Sarà lei a tendere la mano verso la sorellina e a coinvolgerla, facendola sentire a tutti gli effetti parte di lei. Pur essendo solo una bambina di sette anni, Serena comprende il peso di questo ruolo e cerca, a suo modo, di essere una vera spalla, sempre pronta a sorreggere la sorella fino alla fine scrivendo la loro storia.

Dal punto di vista stilistico il romanzo presenta una prosa semplice e fluida con note drammatiche e malinconiche alternate a momenti di leggerezza. L’autrice riesce a catturare l’attenzione del lettore sin dalle prime righe facendogli avvertire tutti gli stati d’animo dei personaggi.

Una lettura piacevole che porta a riflettere sugli errori commessi in passato e su quanto possano riversarsi nel presente. Un romanzo che fa tornare agli anni Novanta nei quali i social network erano pura fantascienza e i pranzi domenicali in famiglia la realtà.

5stelle

ACQUISTA I fiori non hanno paura del temporale

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

2 pensieri su “RECENSIONE DI… “I FIORI NON HANNO PAURA DEL TEMPORALE” DI BIANCA RITA CATALDI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...