RECENSIONE DI… “UNA RAGAZZA INGLESE” DI BEATRICE MARIANI


Salve lettori, quest’oggi il blog ha il piacere di ospitare il review party dedicato a un romanzo molto carino frutto della penna di un’autrice italiana. Mi riferisco a “Una ragazza inglese” di Beatrice Mariani (Sperling&Kupfer). Vi lascio il banner dell’iniziativa con l’elenco di tutti i blog che partecipano a questa iniziativa.

L'immagine può contenere: sMS

Jane Emili, ragazza italo-inglese, è una fanciulla di buona famiglia, figlia di una coppia di archeologi che le fanno trascorrere spesso le estati in compagnia degli zii, persone molto più pragmatiche. Crescendo, la giovane inizia a sviluppare uno spiccato interesse per l’arte ma allo stesso tempo gli zii l’hanno spinta a iscriversi alla Bocconi per una futura carriera nel mondo della finanza. Sarà proprio l’estate precedente all’immatricolazione che, per guadagnare qualcosa, Jane si ritroverà a fare da babysitter a Nicholas, vivace nipote di Edoardo Rocca, nome noto negli ambienti romani, tra le mura della sua mega villa. In quei mesi la vita di Jane sarà destinata a cambiare attraverso esperienze che segneranno per sempre la sua vita.

Risultati immagini

“Ti amo perché ti capisco e so che non sei come sembri. Ti amo perché anche se lavori tanto, sei gentile lo stesso, ti amo perché la festa ti faceva schifo ma hai detto che apprezzavi il pensiero, ti amo perché ti piace la campagna e vorresti solo stare in pace…”

Quando ho letto la sinossi di questo romanzo sono stata subito attratta poiché ho subito individuato alcuni punti in comuni con Jane Eyre di Charlotte Bronte. In effetti, l’opera può considerarsi per certi versi una sorta di Jane Eyre 2.0 ovviamente dai risvolti e dagli sviluppi narrativi completamente diversi.

Jane Emili è una ragazza tutta d’un pezzo, tranquilla e responsabile, costretta spesso a scegliere tra interessi personali dettati dalla passione e la concretezza. Ritrovarsi improvvisamente in un ambiente totalmente diverso a quello nel quale è cresciuta (college prima e casa degli zii poi) le causa un attimo di confusione, spesso si chiede se ha fatto la scelta giusta, si sente intimorita dalla magnificenza della villa e dall’atteggiamento di chi ci abita. Ha poco meno di vent’anni quando i suoi occhi si posano su quelli di Edoardo, uomo maturo, di grande fascino ma ricco di segreti. Sarà proprio in questo rapporto che emergerà tutta l’ingenuità della protagonista fino a quando il peso delle circostanze la costringerà a compiere una scelta dolorosa.

Edoardo è un uomo dal passato oscuro. Di lui si sa quello che i giornali raccontano, eppure sembra esserci dietro la corazza di uomo forte, distante, di poche parole, che non sbaglia mai, un castello di incertezze. Non è quello che Jane crede, questo è chiaro sin dalle primissime pagine, eppure l’autrice riesce a mantenere sempre un certo alone di mistero, scopre man mano le carte rivelando particolari, rendendo così il protagonista maschile punto focale della vicenda.

Per certi versi Jane ed Edoardo sono simili. Entrambi infatti sono insicuri ma sviluppano la loro insicurezza attraverso forme diverse. Entrambi, però, cadendo e rialzandosi hanno modo di crescere, di riflettere e di rispondere alle tante domande nate nella loro mente sentendosi anche pronti ad andare a nuove conseguenze dettate dalle loro azioni.

L’autrice si serve di una prosa semplice e fluida. È abile nel destreggiarsi tra descrizioni, momenti passionali e di sconforto, disperazione totale senza mai puntare il dito contro le gesta dei personaggi. Il ritmo sempre serrato e l’ampio arco narrativo nel quale si svolge il cuore della vicenda (tre anni circa) permettono al lettore sia di conoscere appieno le psicologie dei personaggi sia di scoprire come si evolvono i fatti avendo così anche la possibilità di ricredersi e di concedere una seconda possibilità, sentendosi sempre parte della vicenda.

Un romanzo di piacevole lettura e con spunti di riflessione. Un’opera scorrevole e densa di eventi.

4stelle

ACQUISTA Una ragazza inglese

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

6 pensieri su “RECENSIONE DI… “UNA RAGAZZA INGLESE” DI BEATRICE MARIANI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...