RECENSIONE DI… “IL GIARDINO DEGLI INCONTRI SEGRETI” DI LUCINDA RILEY


Salve lettori, torna quest’oggi l’appuntamento con la rubrica “Tu leggi? Io scelgo!” che consiste nel recensire un libro letto da un altro blogger che partecipa all’iniziativa. Questo mese ho scelto tra le letture di Erica del blog Libri al caffè

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Ho optato per un romanzo frutto della penna di una delle mie autrici preferite, che si è rivelato all’altezza delle mie aspettative. Mi riferisco a “Il giardino degli incontri segreti” di Lucinda Riley (Giunti).

 15705141

Da bambina Julia Forrest, nota pianista, adorava trascorrere le sue giornate a Wharton Park, magnifica tenuta presso la quale suo nonno Bill lavorava come giardiniere. Ora che la sua vita si è incagliata in un punto di non ritorno a causa di un evento sconvolgente, la donna torna per cercare conforto proprio nel luogo nel quale un tempo era stata felice. La tenuta, le cui condizioni versano in uno stato disperato, è stata ereditata da Kit Crawford, uomo carismatico e affascinante, il quale, durante i lavori, trova casualmente un diario scritto nel 1940. È da qui che passato e presente si incrociano e il peso dei segreti taciuti nel tempo si rivela in tutta la sua complessità. Nulla è come sembra. Tutte le certezze sembrano destinate a essere sconvolte così come, inevitabilmente, le esistenze di Julia e Kit.

“«Quello che devi capire, Julia» Elsie sospirò «è che quando porti alla luce un segreto del passato, è come infilarsi in un ginepraio. So che probabilmente l’avrai già sentito dire tante volte, ma amore mio, ti assicuro che è vero. Perché una volta che ci sei finito in mezzo non sai più come uscirne.»”

Elemento imprescindibile nei romanzi della Riley è il collegamento tra passato e presente che si effettua mediante strumenti concreti, perlopiù diari e lettere.

La tenuta di Wharton Park è il palcoscenico sul quale si svolge l’azione, è il vero motore del romanzo. Si tratta di un luogo che ha rappresentato molto per la famiglia Crawford, teatro di vicende liete, tradimenti, eventi drammatici. È questo una sorta di locus aemenus nel quale ritrovare se stessi e i ricordi di un passato complesso i cui echi nel presente sono più vivi che mai.

Julia è una donna stanca e sconfitta. Ha subìto la perdita di quanto di più caro possedeva, ha bisogno di ripartire trovando i giusti stimoli. Ritrovare Kit, che aveva conosciuto quando erano poco più che bambini, le dà quell’energia della quale necessitava, l’input giusto per fare i conti con ciò che si è lasciata alle spalle, o, per meglio dire, ciò da cui è fuggita.

Gli avvenimenti passati sconvolgono la trama. Il racconto della guerra con le relative conseguenze per molti soldati sconvolge il tessuto narrativo e sviluppa un romanzo nel romanzo destinato a mettere tutto in discussione.

Sono molteplici le tematiche affrontate. Sicuramente rilevante è l’aspetto familiare, poiché la famiglia è vista sia come un porto sicuro sia come una valle di menzogne dalle quali fuggire. In parallelo viene dato rilievo anche alla maternità, al senso di perdita, al voler seguire le proprie passioni, alla lotta per ciò in cui si crede.

Lo stile dell’autrice è semplice e scorrevole. La prosa risulta ben curata nei dettagli e i salti temporali non appaiono mai bruschi o fini a se stessi ma amalgamati nell’intera narrazione.

Le vicende narrate rapiscono il lettore, il quale, sempre più curioso di scoprire come si evolveranno gli eventi, non riesce a staccarsi dalle pagine.

Un’opera che racchiude in sé elementi propri del romanzo storico, di quello di formazione e della saga familiare. Una lettura che, nonostante la mole, si divora in pochi giorni.

5stelle

ACQUISTA Il giardino degli incontri segreti

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

26 pensieri su “RECENSIONE DI… “IL GIARDINO DEGLI INCONTRI SEGRETI” DI LUCINDA RILEY

  1. Ariel ha detto:

    Ciao, anche a me piace molto la Riley, soprattutto per il suo modo di unire passato e presente! Al momento ho letto solo “Il segreto della bambina sulla scogliera” e i primi due libri della serie delle sette sorelle, ma conto di proseguire a poco a poco con la lettura di tutti i suoi romanzi 🙂
    Ariel

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...