RECENSIONE DI… “IL PESO DELL’ORO” DI BARBARA BELLOMO


Salve lettori, in questo sabato prepasquale sono qui per parlarvi di un romanzo giallo – storico che ho adorato sin dalle primissime righe, un continuo viaggio tra passato e presente con un codice manoscritto a fare da punto focale. Mi riferisco a “Il peso dell’oro” di Barbara Bellomo (Salani editore). Ringrazio la casa editrice per avermi spedito una copia.

41564812. sx318

Isabella De Clio è un’archeologa innamorata del proprio lavoro. Dopo aver sperimentato il dramma della solitudine amorosa si è tuffata anima e corpo nel lavoro e, in particolare, in una vicenda alquanto complessa. A seguito della scoperta di alcuni papiri attribuibili ad Archimede, l’archeologa si troverà coinvolta in un mistero intricato che affonda le sue radici nel passato, precisamente nell’epoca durante la quale i romani invasero ed espugnarono Siracusa, e che lascia dietro di sé una scia di domande e, purtroppo, di morti sospette.

“Ogni volta che vediamo una stella cadente dentro di noi si riaccende la possibilità di sognare. In un baleno si deve scegliere quello a cui si tiene di più. Non c’è tempo per la falsità, per la ragione. Solo per il cuore. Nessuno guardando una stella che sembra staccarsi dal cielo pensa mai a qualcosa di brutto.”

Il romanzo si sviluppa su due piani temporali che procedono in parallelo. Da una parte vi sono le vicende legate all’assedio di Siracusa e dall’altra il mistero da risolvere nel presente. L’autrice alterna i capitoli senza mai creare confusione, fornendo al lettore riferimenti precisi su luoghi ed epoche nei quali ci si trova.

Ottima è la caratterizzazione della protagonista. Isabella De Clio è una donna indipendente, forte e fragile al tempo stesso. Con un passato da cleptomane, ha sperimentato più volte cosa significa essere delusi dagli altri e sempre si è rialzata, a suo modo, certo, ma si è rialzata. Per lei il lavoro non è un semplice mezzo di sostentamento ma è un’autentica passione. Isabella non si ferma alle apparenze, ama i dettagli, non dà mai nulla per scontato e non ha paura del rischio. Si lascia trascinare dagli eventi, s’immerge nelle scoperte, desidera assolutamente scoprire la verità sia in quanto archeologa sia, soprattutto, per un senso di lealtà nei confronti della Storia. Se nella vita professionale è l’emblema della determinazione, lo stesso non si può dire riguardo la vita privata. Isabella è una donna sola, innamorata di un uomo troppo lontano, con poche amicizie e tanta voglia di fissare nuovi punti fermi.

Interessante è il rapporto con le fonti storiche. Come la stessa autrice specifica, il codex rescriptus di età medievale, ritenuto per molto tempo un libro di preghiere, a sua volta palinsesto (termine filologico col quale si intende la riscrittura sulla stessa pergamena dopo che questa era stata raschiata) di un testo attribuibile ad Archimede esiste realmente ed è conservato presso il Walters Art Museum di Baltimora, tuttavia la vicenda narrata nel romanzo a esso legata è frutto di fantasia. Gli avvenimenti storici che l’autrice descrive in maniera puntuale sono accaduti realmente fatta eccezione per alcuni particolari nati per esigenze narrative.

Lo stile di scrittura è semplice e fluido. Sono presenti riferimenti alla letteratura greca classica ben amalgamati col resto della narrazione così da rendere il testo abbastanza accessibile anche a un pubblico eterogeneo (a mio parere con una formazione umanistica alle spalle si riesce a cogliere ancor di più l’essenza del romanzo).

Il coinvolgimento emotivo da parte del lettore è ampissimo. Le vicende si susseguono in maniera frenetica con un ritmo narrativo sempre serrato che tiene costantemente col fiato sospeso.

Un romanzo giallo con una trama intricata, originale e imprevedibile. Una lettura che si divora pagina dopo pagina, impossibile da mettere giù.

5stelle

ACQUISTA Il peso dell’oro

Grazie per la lettura, auguro a tutti voi una serena Pasqua (per quanto i tempi lo consentano) e vi do appuntamento alla prossima recensione 🙂

Un pensiero su “RECENSIONE DI… “IL PESO DELL’ORO” DI BARBARA BELLOMO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...