RECENSIONE DI… “UNA VACANZA SOTTO LE STELLE” DI CATHERINE FERGUSON


Salve lettori, buona domenica. In questa giornata estiva torna l’appuntamento con la rubrica “Letture sotto l’ombrellone” nella quale vi consiglio romanzi ambientati durante il periodo estivo.

Libera per usi commerciali. Attribuzione non richiesta.

Oggi vi parlerò di un’opera davvero dolce e delicata. Mi riferisco a “Una vacanza sotto le stelle” di Catherine Ferguson (Newton Compton editori).

Dopo la morte della madre adottiva Daisy ha bisogno di regalarsi un po’ di relax, così, approfittando del trentesimo compleanno di Toby, il suo fidanzato, decide di regalargli una settimana da trascorrere in un campeggio di lusso. Tuttavia la vita campagnola sembra non piacere a Toby, il quale trascorre gran parte delle sue giornate davanti al pc e sarà proprio in questi momenti di apparente solitudine che Daisy pian piano metterà ordine nella sua vita senza disdegnare “l’aiuto” di Jake, aitante sconosciuto incontrato una sera in riva al lago.

“I sentimenti non si possono cancellare semplicemente mettendoli in un angolino buio della mente e facendo finta di niente.”

Quando tutto ti crolla addosso ci sono due possibili vie da percorrere: lasciarsi andare oppure reagire. È quello che decide di fare Daisy, la quale, dopo essere caduta, prova a rialzarsi. Trascorrere una settimana in campeggio per lei non è solo sinonimo di vacanza ma di rinascita. È una donna fragile, Daisy, una donna che ha dovuto fare i conti con la perdita e con la propria solitudine trovando come unica consolazione la passione per la scrittura. Ripartire da zero, stravolgere rapidamente la sua vita è per lei un’avventura folle e complessa, eppure è proprio ciò di cui ha bisogno. Perdere le proprie certezze fa paura, scontrarsi con i timori, rendersi conto che la propria vita potrebbe essere assai diversa da quella che si è abituati a vivere. Daisy affronta tutto con grande coraggio, rincorre il suo passato e il suo futuro, accetta il cambiamento e cerca di adattarsi a esso più o meno rapidamente.

Lo stile dell’autrice è semplice e scorrevole. Nel romanzo vengono affrontate tematiche complesse quali la maternità, l’abbandono, il tradimento con delicatezza e sensibilità, sentimenti, questi, che si riversano sul lettore, il quale è sì curioso di scoprire l’evolversi delle vicende ma, allo stesso tempo, resta in punta di piedi per non alterare l’equilibrio della trama, studiato nei dettagli.

Un romanzo basato sulla crescita personale e sulle seconde possibilità. Una lettura nella quale l’amore (declinato in più sfaccettature) è l’indiscusso protagonista.

ACQUISTA

Una vacanza sotto le stelle

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...