RECENSIONE DI… “SI STA FACENDO SEMPRE PIÙ TARDI” DI ANTONIO TABUCCHI


Salve lettori, per l’ultima recensione del mese di settembre ho scelto di parlarvi di un autore del quale non avevo mai letto nulla. Tuttavia, l’opera che ho scelto non ha soddisfatto le mie aspettative. Mi riferisco a “Si sta facendo sempre più tardi” di Antonio Tabucchi (Feltrinelli).

Diciassette uomini scrivono lettere ad altrettante donne lontane oppure scomparse dalla propria vita nelle quali riflettono tutti i loro pensieri sugli argomenti più disparati e in un continuo e complesso flusso di coscienza.

“Parlare, e soprattutto scrivere, è sempre un modo di venire a patti con la mancanza di senso della vita.”

Se si pensa alla definizione di “romanzo epistorale”, si è convinti di trovarsi dinanzi a un’opera costituita da uno scambio di missive tra due soggetti. Ebbene, questo romanzo si discosta dalla definizione più stretta del genere poiché le lettere non ottengono risposta e vengono scritte allo scopo di salvare dall’oblio figure che, per una serie di eventi, sono finite nel vortice della dimenticanza.

Numerose tematiche vengono affrontate nei singoli testi, dal senso della vita, all’amore, alla guerra. Ogni lettera non segue uno schema fisso o stabilito in precedenza, sono frequenti le digressioni, i cambi repentini di prospettiva, interruzioni del discorso che viene poi ripreso in seguito poiché rispecchia il movimento dei pensieri di colui che scrive, come se ci si trovasse dinanzi a un monologo libero, uno sfogo con se stessi.

Importante è la riflessione che pervade l’intera opera sulla precarietà dei sentimenti e dell’esistenza stessa. Tutto è relativo e nulla è definitivo.

A mio parere ciò che penalizza fortemente l’opera è lo stile astratto della prosa. Le lettere sono prive di senso logico, i periodi appaiono lenti e dispersivi e per questo la lettura si rivela molto ostica oltre che pressoché impossibile risulta il coinvolgimento emotivo.

Un’opera nostalgica, fortemente emotiva, ma che, probabilmente, necessita del “suo momento”.

ACQUISTA

Si sta facendo sempre più tardi. Romanzo in forma di lettere

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...