RECENSIONE DI… “IL DIGIUNATORE” DI ENZO FILENO CARABBA


Salve lettori, questa mattina sono qui per parlarvi di una delle prime uscite del 2022. Purtroppo il romanzo in questione, nonostante l’originalità del suo contenuto, non è riuscito a soddisfare le mie aspettative. Mi riferisco a “Il digiunatore” di Enzo Fileno Carabba (Ponte alle grazie). Ringrazio la casa editrice per avermi spedito una copia.

I digiunatori erano figure popolari nell’800. Giovanni Succi è uno di questi e a egli s’ispirò Kafka nel delineare il protagonista di un suo racconto. Enzo Fileno Carabba ne romanza la biografia rendendo questo originale personaggio un ponte tra passato e presente.

“È difficile trovare qualcuno che non sia convinto di avere il diritto di educare gli altri. Nel mondo pare ci siano più educatori che educandi. Con simili guide, non si capisce perché le cose vadano male.”

Ammetto di non conoscere il movimento dei digiunatori del quale Giovanni Succi può esserne considerato una sorta di fondatore.

Questo personaggio colpisce per il suo essere originale, sopra le righe, assolutamente stravagante. L’autore ne racconta le gesta, esperienze al limite dell’assurdo, viaggi e incontri. A lui si sono interessati personaggi del calibro di Charcot e Freud mentre i più – la società – lo hanno ritenuto fuori di testa tanto da rinchiuderlo in manicomio.

Interessante è il tema della privazione. I digiunatori si privavano del cibo per giorni interi, come facessero a resistere resta un mistero. Oggi, nella società dove tutto è accessibile, quale ruolo ricopre la privazione? In cosa consiste il digiuno inteso non soltanto nel senso concreto del termine?

A mio parere la nota dolente del libro è lo stile della prosa che ho trovato pesante ed estremamente lento. Del protagonista non emerge il carattere, il libro si rivela un elenco di eventi che si susseguono l’uno all’altro senza che la trama evolva verso un punto di destinazione. Di conseguenza il coinvolgimento del lettore ne risente poiché diviene difficile riuscire a provare empatia nei confronti di Giovanni Succi.

Un romanzo dalle buone premesse che non è riuscito a colpirmi quanto avrei voluto.

ACQUISTA

Il digiunatore

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

2 pensieri su “RECENSIONE DI… “IL DIGIUNATORE” DI ENZO FILENO CARABBA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...