RECENSIONE DI… “LA LUCE ALLA FINESTRA” DI LUCINDA RILEY


Salve lettori, questa mattina voglio parlarvi di un romanzo frutto della penna di un’autrice che per me rappresenta un punto fermo nella mia carriera di lettrice. Mi riferisco a “La luce alla finestra” di Lucinda Riley (Giunti).

Émilie de la Martinière ha vissuto una vita all’ombra della madre, una donna aristocratica, regina dei salotti parigina e incredibilmente fredda e distaccata nei confronti della figlia. Ora che la donna non c’è più, la giovane deve necessariamente prendere in mano le redini della sua vita a cominciare dal castello nel sud della Francia che ha ereditato. Émilie, indecisa se vendere o meno la proprietà, si renderà presto conto che l’antico edificio necessita di lavori di restauro. Grazie all’aiuto di Sebastian, un uomo misterioso apparso al momento giusto, Émilie proverà a compiere la scelta giusta. Sarà proprio nella proprietà di famiglia che la vita di Émilie s’incrocerà con quella di zia Sophia, autrice di alcune poesie scritte in un taccuino ritrovato per caso in biblioteca, e con i tremendi giorni della guerra.

“E comunque, cosa c’è che non va nel velare la dura realtà della vita? In sostanza, vivere una sanguinosa camminata lunga e difficile, fino alla morte. Perché non renderlo il più piacevole possibile?”

Il romanzo si sviluppa su un duplice piano temporale e tra le pagine s’intersecano vicende di tre diverse protagoniste. Da un lato vi è la contemporaneità (il 1999) di Émilie, dall’altro il passato di zia Sophia e Costance, le cui vicissitudini sono ambientate nel 1944.

Quali sono gli elementi che uniscono le tre donne? Sicuramente l’aver avuto a che fare con il castello ma soprattutto l’essere, a loro modo, coraggiose.

Émilie ha sempre vissuto una vita opaca, senza una persona accanto che la valorizzasse. Rimasta sola e alle prese con un’importante eredità, deve affrontare la situazione compiendo delle scelte che inevitabilmente influenzeranno la sua vita futura. Lei, sempre assolutamente razionale, si lancia nell’ignoto sia scavando in un passato del quale ignora molti dettagli sia avvicinandosi sempre più a Sebastian, un uomo enigmatico che fa irruzione nella sua vita e ne imprime un’impronta indelebile.

Sophia è una giovane donna cieca appartenente a un’agiata famiglia. La sua tranquillità è sconvolta dalla guerra, dalle fughe, da un amore impossibile ma destinato a sconvolgerle l’esistenza fino al suo epilogo. Sfortunata a causa della sua condizione, Sophia mostra coraggio e una grande sensibilità che affida ai suoi versi, ponte di collegamento tra passato e presente.

Costance abbandona la sua vita per divenire un’esponente della Resistenza. Mette da parte la paura e si mette al servizio della causa, rischiando ogni giorno con il pensiero al marito lontano a tenerla viva.

Lo stile della prosa è semplice, scorrevole e preciso. Nonostante gli eventi narrati siano tantissimi e interessino diversi personaggi, l’autrice riesce a mantenere la precisione senza perdere mai il filo della narrazione e senza mai confondere il lettore, il quale si sente profondamente coinvolto in questo viaggio tra passato e presente rimanendo spesso spiazzato dall’evolversi delle situazioni.

Un romanzo ben costruito. Una lettura in grado di lasciare un forte impatto emotivo.

ACQUISTA

La luce alla finestra

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

6 pensieri su “RECENSIONE DI… “LA LUCE ALLA FINESTRA” DI LUCINDA RILEY

  1. Ariel ha detto:

    Anch’io sono una fan della Riley: dopo aver recuperato la serie de “Le sette sorelle”, sto pian piano leggendo i suoi romanzi autoconclusivi… questo non l’ho letto ma già m’ispira 😉
    Ariel

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...