RECENSIONE DI… “ROSA MA NON TROPPO” DI PRISCILLA POTTER


Salve lettori, in questa prima domenica di novembre sono qui per parlarvi di una commedia familiare alquanto ricca di avvenimenti con la quale è impossibile annoiarsi. Mi riferisco a “Rosa ma non troppo” di Priscilla Potter (Pubblicazione indipendente). Ringrazio l’autrice per avermi inviato una copia ebook.

La notte di Natale alla porta di Samantha Logan bussa colui il quale mai avrebbe immaginato d’incontrare. Suo padre torna nella sua vita portando con sé un grande scompiglio e una serie di eventi che sconvolgeranno l’equilibrio che Samantha ha faticosamente raggiunto. Le giornate per la giovane antiquaria si fanno sempre più complicate anche perché accanto alle problematiche familiari si aggiungono quelle di cuore. Forse non è Brad l’uomo del quale è innamorata.

“Una parola di troppo oppure non detta, uno sguardo di troppo, un gesto non compiuto. Dovresti ripartire da lì, riparare ciò che si può, rimuovere l’irreparabile. Perchè, se non lo fai, il conto continua a presentarsi, finchè passato e presente diventano un groviglio inestricabile, e tu non puoi, non devi lasciarti strangolare.”

Il romanzo inizia dove si era interrotta la novella precedente. Ritroviamo Samantha e la sorella Celia alle prese con un cataclisma familiare.

Il nuovo personaggio che fa il suo ingresso in maniera prepotente nell’intreccio narrativo porta con sé un turbine di emozioni e di grattacapi. Samantha ha qui un ruolo di maggior spessore. Certo, non mancano le figuracce, le incomprensioni e i momenti esilaranti però alternati con questioni seri quali la genitorialità, le bugie e i segreti. Ecco, da questo punto di vista, secondo me, il secondo volume appare più completo del primo anche se perde quel brio proprio delle commedie romantiche.

Lo stile della prosa resta scorrevole. Originali sono gli interventi da parte dell’autrice che instaura una sorta di dialogo con i lettori rendendoli ancor più parte delle vicende. Nonostante possa essere letto come romanzo autoconclusivo, suggerisco di leggere prima “Rosa come il Natale” per evitare di trovarvi spiazzati dinanzi ad alcuni avvenimenti accaduti nella novella ai quali si allude.

Una duologia piacevole con protagonisti spassosi e abbastanza ben caratterizzati presentati con un ritmo narrativo decisamente rapido.

3emezzo

ACQUISTA

Rosa ma non troppo

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

LA DUOLOGIA

Rosa come il Natale #1

Pubblicità

Un pensiero su “RECENSIONE DI… “ROSA MA NON TROPPO” DI PRISCILLA POTTER

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...