RECENSIONE DI… “SOTTO LE STELLE DI NATALE” DI JENNY HALE


Salve lettori, a pochi giorni dalla prima festa natalizia, torna l’appuntamento con la rubrica “Letture sotto l’albero”.

Libera per usi commerciali. Attribuzione non richiesta.

Questa sera sono qui per parlarvi di un romanzo che purtroppo non mi ha convinta. Mi riferisco a “Sotto le stelle di Natale” di Jenny Hale (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

Mia Broadhurst ha lasciato New York per tornare a Winsted Cape, dove era solita trascorrere le vacanze assieme a nonna Ruth, scomparsa da qualche mese. Assieme alla madre Alice e alla sorella Riley, Mia ha un difficile compito da svolgere: vendere il faro di famiglia poiché la famiglia non può permettersi di pagare i debiti che si sono accumulati nel tempo. Alle tre donne non resta che affidarsi a Will Thacker, aitante agente immobiliare, che le guiderà alla ricerca dell’acquirente perfetto.

“Di’ a tua sorella: la speranza è dove la trovi. Se la cerchi.”

Tre donne che devono prendere in mano le redini della famiglia. È questa l’essenza del romanzo. Alice, Mia e Riley devono mettere da parte il dolore e pensare in termini pratici, scegliendo ciò che per la famiglia possa considerarsi il meglio. Sono tre personaggi femminili tenaci, determinate, che sanno trovare nell’affetto reciproco la forza per andare avanti, accomunate da un forte senso della famiglia.

In particolare Mia è quella che più di tutte sta vivendo un periodo nel quale le difficoltà sembrano costituire il tessuto dominante. Non solo deve lottare contro il senso di vuoto che la perdita della nonna ha causato, ma deve affrontare la fine del suo matrimonio con la conseguente ripercussione sull’ambito lavorativo considerato che lavora come pr assieme al marito.

Il rapporto con Will è destinato ben presto a superare la barriera della formalità ed è piacevole notare come pian piano Mia diventa parte della famiglia dell’uomo, anch’egli con un grande dolore che lo ha profondamente segnato.

A mio parere, il romanzo è carente dal punto di vista della trama poiché non si susseguono moltissimi eventi, anzi il tutto si svolge in maniera piuttosto lenta e per assistere a una sorta di colpo di scena bisogna attendere la metà dell’opera.

Lo stile della prosa è semplice e scorrevole, l’atmosfera natalizia non manca, ma, come dicevo, il ritmo lento e la poca azione incidono sul coinvolgimento del lettore che appare assai altalenante.

Un romanzo, secondo me, con un’ottima idea di fondo, che, tuttavia, non riesce a raggiungere il risultato che meriterebbe.

2stelle

ACQUISTA

Sotto le stelle di Natale

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...