RECENSIONE DI… “LA VENDETTA DELLE SINGLE” DI TRACY BLOOM

Salve lettori, quest’oggi il blog ha il piacere di ospitare il review party di un romanzo frizzante e divertente or ora apparso sugli scaffali delle librerie. Mi riferisco a “La vendetta delle single” di Tracy Bloom (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per l’invio di una copia cartacea e, come sempre, di seguito inserisco il banner ufficiale dell’evento così da poter scoprire anche gli altri blog che aderiscono.

L'immagine può contenere: testo

Suzie Miller cura la rubrica di posta del cuore presso una rivista. Tuttavia non sembra essere la persona ideale per dare consigli considerato che la sua ultima relazione è finita in modo brusco con un freddo sms dopo una notte di passione. Suzie ormai è profondamente delusa dagli uomini e dall’amore al punto che decide di dare una svolta alla sua vita personale e lavorativa. Da ora in poi basta autocommiserazione e risposte dolci e pacate, la vera rivoluzione sarà vendicarsi. Ed ecco che Suzie inizia a consigliare alle sue lettrici di sfoderare la grinta e di farla pagare a chi ha osato ferirle, sarà lei stessa ad attuare questi piani con i suoi ex ripagandoli con la loro stessa moneta.

 L'immagine può contenere: testo

“Ho chiuso con gli uomini. In effetti, ho chiuso a tal punto con loro che ho trasformato la mia rubrica di consigli in una di vendetta e sto rintracciando gli ex che mi hanno spezzato il cuore per avere la mia rivincita.”

Una donna ferita si può rivelare decisamente pericolosa, lo sappiamo tutti e questo romanzo sembra confermarlo. I più cinici potranno dissentire con questa affermazione, non è con la vendetta che si risolvono i problemi, ma ci sono casi in cui una vendetta può far sentire molto meglio.

Suzie è fondamentalmente una gran romanticona, basti considerare i tanti dvd di commedie romantiche che possiede e che conosce a memoria, purtroppo vive un momento particolarmente difficile proprio a causa dell’amore e delle alte aspettative che nutre nei confronti di questo sentimento. Ha visto numerose storie nascere e finire, è sola e si è convinta che tutti gli uomini hanno qualcosa che non va. Vendicarsi del male subìto – e le vendette sono studiate accuratamente – le fa raggiungere una duplice soddisfazione: successo lavorativo e personale. Tuttavia ancora una volta il destino sembra voler incidere un’impronta significativa nella sua esistenza e nuovamente Suzie sarà messa alla prova. Man mano che il romanzo procede si assiste a una crescita del personaggio. Suzie infatti imparerà a guardare chi e cosa la circonda con occhi diversi e a mettere da parte i suoi pregiudizi per lasciarsi andare completamente.

Ben costruito è anche il personaggio di Drew, collega di lavoro e grande amico, che diviene suo complice negli intricati piani di vendetta. Il giovane è fidanzato da sedici anni con un’avvocatessa e ha una visione pratica dell’amore, non c’è molto spazio per l’emozione, tutto deve essere pianificato e studiato accuratamente nei dettagli. Fare da spalla a Suzie lo aiuterà a comprendere le logiche dell’amore e a riflettere sulla propria condizione.

Dal punto di vista stilistico il romanzo presenta una prosa semplice, fluida, dialogata, ricca di ironia. L’opera è ricca di episodi comici alternati a momenti romantici e anche malinconici e non si può non provare simpatia nei confronti di Suzie e non essere catapultati nelle vicende narrate.

Una lettura piacevole, leggera e fresca (anche perché vi sono alcuni segmenti narrativi ambientati durante la festa aziendale natalizia e la sera di Capodanno) con una trama accattivante e un ritmo serrato.

4stelle

ACQUISTA La vendetta delle single

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

Annunci

RECENSIONE DI… “LA PICCOLA CASA IN RIVA AL MARE” DI CAROLE MATTHEWS

Salve lettori, siamo giunti ufficialmente alla metà di questo mese di luglio. L’estate 2018 è ormai nel vivo ed è tempo di letture a tema. In queste settimane ve ne proporrò qualcuna sperando possano accompagnarvi nei momenti di relax. Quest’oggi vi parlo di un romanzo in cui amicizia e imprevisti si intrecciano. Mi riferisco a “La piccola casa in riva al mare” di Carole Matthews (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

 Risultati immagini per [[["xjs.sav.it.qhE1nZB0yYM.O",5]],[["id","type","created_timestamp","last_modified_timestamp","signed_redirect_url","dominant_color_rgb","tag_info","url","title","comment","snippet","image","thumbnail","num_ratings","avg_rating","page","job"]],[["dt_fav_images"]],10000]

Il Cwth cottage nel sud del Galles è per Ella un porto sicuro nonché un luogo colmo di ricordi di un’infanzia felice. È inizio estate e la donna ha invitato le sue due migliori amiche dai tempi dell’università, Grace e Flick, a trascorrere una settimana di vacanza. Per Grace staccare dalla routine potrebbe essere l’occasione per recuperare il rapporto con suo marito Harry mentre Flick coglie l’occasione per presentare Noah, il nuovo compagno. Tuttavia, questa settimana è destinata a lasciare il segno e a modificare in maniera incisiva le vite dei componenti dell’allegra combriccola.

“Sono i nostri amici a definirci. A volte sono la nostra forza più grande, a volte la nostra più grande debolezza.”

Ho già avuto modo in passato di leggere alcune opere natalizie di questa autrice ed è stata per me una vera sorpresa ritrovarla con una storia estiva, che si è rivelata sin da subito all’altezza delle mie aspettative.

Il romanzo ha come punto focale la profonda amicizia che lega le tre protagoniste, diverse tra loro eppure incredibilmente unite e tutte alle prese con rapporti sentimentali difficili.

Ella è sposata con Arc, il quale sembra essere un eterno ragazzo. Non vuole assumersi responsabilità come mettere su famiglia, preferisce girare per il mondo, essendo un produttore musicale, e conoscere donne senza farsi problemi.

Grace sembrava aver trovato la stabilità con Harry, invece col tempo il loro rapporto si è arenato in una quotidianità fatta di social network e grandi bevute. Non hanno più niente da dirsi e anche i sentimenti di un tempo sono stati messi tutti in discussione.

Flick è la più folle del gruppo, non ha mai avuto relazioni a lungo termine, ha una mentalità frivola e il giovane Noah è il suo opposto a partire dalla visione della vita, tranquillo e amante della natura lui, modaiola, fan della città lei.

Trascorrere una settimana in un luogo incontaminato, lontano dal caos della vita moderna non è semplice, non solo per una questione puramente pratica (non c’è linea telefonica, per andare a fare la spesa occorre viaggiare in auto), ma anche perché i difetti tendono a esasperarsi, alcuni segreti finiscono inevitabilmente per essere rivelati e sentimenti che si credeva di non poter più provare tornano a destabilizzare le vite.

L’autrice si serve di uno stile semplice e fluido che permette di penetrare nelle vicissitudini delle tre amiche tanto che diventa davvero difficile staccarsi dalla lettura. Certo, qualcosa è decisamente prevedibile, tuttavia ci sono numerosi avvenimenti di contorno che non fanno allentare l’attenzione del lettore.

Un romanzo scorrevole, piacevole, con descrizioni curatissime di un paesaggio nel quale l’uomo non ha ancora avuto il sopravvento, cornice ideale per l’importante crescita che attende le tre amiche. Se l’esistenza è destinata a mutare non servono anni ma sarà sufficiente anche una sola settimana!

3emezzo

ACQUISTA La piccola casa in riva al mare

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂