RECENSIONE DI…”I LOVE SHOPPING A NEW YORK” DI SOPHIE KINSELLA

Salve lettori, eccoci giunti al secondo appuntamento di discussione del gruppo di lettura “I love shopping GDL” (lo trovate QUI). Questo mese abbiamo letto il secondo volume della serie “I love shopping a New York” (Mondadori).

Becky Bloomwood continua a dispensare consigli finanziari in tv mentre la sua vita privata va a gonfie vele. È sentimentalmente legata a Luke Brandon e sta per trasferirsi a New York, metropoli che pullula di negozi. Becky ha giurato a se stessa che adesso acquisterà solo ciò che è davvero necessario anche se, oggettivamente, le boutique newyorkesi hanno il loro fascino, tuttavia un giuramento è un giuramento. Proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto, nuovi problemi incombono e Becky sarà costretta a escogitare una maniera per venirne fuori il più indenne possibile.

“Adoro fare shopping all’estero. Voglio dire, lo shopping è fantastico ovunque, ma i vantaggi di praticarlo all’estero sono: 1) Si possono acquistare articoli che non si trovano in Gran Bretagna; 2) Ci si può pavoneggiare quando si torna a casa. (“Veramente questo l’ho preso a New York”); 3) La valuta straniera non conta, quindi se ne può spendere quanta se ne vuole.”

Come resistere al fascino di New York? È possibile camminare lungo la Quinta Strada e non sbirciare le vetrine scintillanti? Il sogno americano di Becky è messo a dura prova dalle continue tentazioni che la metropoli le offre.

Becky è ora una donna che lavora in televisione. È desiderosa di fare carriera, sogna di poter lavorare presso la tv americana, magari con un programma tutto suo, presto farà il suo esordio editoriale ed è decisa a puntare tutto su se stessa. Certo, qualche “piccolo” scoperto in banca persiste, ma, si sa, se si vuole avere successo bisogna essere disposti a investire qualcosa in termini di capi di abbigliamento e accessori per essere impeccabili.

In questo secondo capitolo della serie la protagonista viene inquadrata sotto una luce diversa. Di lei non viene messo solo in evidenza il lato frivolo ma anche quello fragile durante un momento di crisi che la lascerà un po’ in balìa delle onde. Becky colei che cerca ogni soluzione nello shopping vede il suo antidoto al male di vivere pesantemente minacciato. È ora di rimboccarsi le maniche e trovare nuovi equilibri prendendo finalmente coscienza del suo problema.

Lo stile della prosa, brioso e scorrevole, coinvolge il lettore divertendolo, inoltre carino è l’excursus sui negozi newyorkesi e i prodotti che è possibile acquistare.

Un romanzo di piacevole evasione e leggerezza. Una lettura assolutamente godibile.

ACQUISTA

I love shopping a New York (Oscar bestsellers Vol. 1306)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

LA SERIE:

I love shopping #1

RECENSIONE DI… “PRIMA REGOLA: NON INNAMORARSI” DI FELICIA KINGSLEY

Salve lettori, dopo un anno siamo di nuovo in zona rossa. Quest’oggi, per risollevare il morale, ho pensato di parlarvi di un romanzo divertente che permette di spostarsi di qui e di là, almeno con la fantasia. Mi riferisco a “Prima regola: non innamorarsi” di Felicia Kingsley (Newton Compton editori). Ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia ebook.

Silvye ha ventisette anni, ama le lingue straniere e da sempre desidera di diventare un’insegnante. Peccato che le cose per lei siano andate diversamente e, proprio come sua madre, è diventata una truffatrice, nota nell’ambiente con il soprannome “Gazza ladra”. Nick Montecristo, il “Chirurgo”, genio dell’arte dal fascino indiscutibile, è anch’egli un ladro, uno di quelli precisi, attento ai dettagli. I due si ritroveranno ingaggiati da un ricco collezionista e diverranno protagonisti di una caccia al tesoro pericolosa e originale. L’unica regola che si impongono è quella di non innamorarsi.

“«Sei un imprevisto e io detesto gli imprevisti». «E tu sei uno che programma tutto, vero?» «In ogni dettaglio». «Che noia», sbuffa. «Siamo due persone troppo diverse per lavorare insieme, soprattutto su un caso delicato come questo, basato più sull’osservazione che sull’azione».”

Immaginate una mappa con indizi, luoghi e deduzioni da compiere. A questo aggiungete due protagonisti con dei caratteri particolari e condite il tutto con una buona dose di adrenalina. Ecco, avete ottenuto l’originale struttura di questo romanzo.

Silvye e Nick sono diversi come il giorno e la notte. Combinaguai lei, precisino lui. Chiacchierona lei, di poche parole lui. Sempre tra gli imprevisti lei, calcolatore lui. Lavorare insieme non sarà affatto facile, specie se i trascorsi non giocano a loro favore.

Silvye è una giovane donna di bell’aspetto che è divenuta una ladra per aiutare la madre. Probabilmente non è nemmeno così portata per questa “carriera”, ma, quando ha un affare tra le mani, è pronta a metterci tutta se stessa.

Nick è divenuto un ladro per necessità. È tanto abile nel lavoro quanto schivo nella vita privata. Non ama aprirsi, non vuole una relazione, preferisce costruirsi la propria esistenza da sé senza avere troppe complicazioni. Attento e preciso è uno dei ladri più quotati nel settore. Il caso per lui non esiste, tutto può essere accuratamente studiato e pianificato e, soprattutto, non ama dividere con nessuno.

Quando le strade dei due si incrociano, lo sbigottimento lascia il posto al senso del dovere. Portare a segno un colpo importante – qual è il ritrovare il tesoro di Casanova – è l’unico obiettivo, il resto non conta. Pagina dopo pagina si assiste allo “svelamento” dei protagonisti. Man mano che i giorni passano iniziano a conoscersi meglio, a scoprire lati di sé che probabilmente non avevano mai davvero considerato, a riflettere su quella che è la loro vita.

Il romanzo ha una struttura dinamica. Le vicende spaziano da un viaggio sull’Orient Express fino alle calli veneziane passando per palazzi, basiliche e canali della Serenissima per poi giungere a Vienna e Monte Carlo. La narrazione, presentata attraverso il duplice punto di vista dei protagonisti, presenta uno stile fresco, brioso e accattivante. Numerose sono le digressioni storiche e architettoniche che rendono ancor più piacevole la lettura e il ritmo serrato tiene il lettore col fiato sospeso.

Un romanzo che unisce al chick lit l’azione e il mistero. Una lettura travolgente e adrenalinica.

ACQUISTA

Prima regola: non innamorarsi

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂