RECENSIONE DI… “I LOVE SHOPPING” DI SOPHIE KINSELLA

Salve lettori, buona domenica. Eccoci giunti al primo appuntamento di discussione dell’I love shopping GDL (lo trovate QUI). Durante questo mese abbiamo letto il primo volume della serie, “I love shopping”, frutto della penna di Sophie Kinsella (Mondadori). Vi ricordo che nel gruppo è aperta la discussione così da poterci scambiare le nostre opinioni.

Rebecca Bloomwood vive a Londra dove lavora come giornalista presso la testata “Far fortuna risparmiando”. Non ama particolarmente il suo lavoro, oltretutto non ha un buon rapporto con l’economia considerato che il suo conto è perennemente in rosso. A causare questo costante stato di stress è la mania per lo shopping della quale la giovane è affetta. Becky non riesce a controllarsi, non appena vede un negozio deve entrare e fare acquisti. Mentre la banca la sommerge di lettere e telefonate, lei cerca, come può, di racimolare denaro divenendo spesso protagonista di figuracce e situazioni al limite dell’assurdo.

“C’è un che di eccitante nell’entrare in un negozio, qualsiasi negozio, che niente può eguagliare. In parte ciò è dovuto all’aspettativa, in parte all’atmosfera accogliente e calorosa, in parte al fatto che ogni cosa è nuova.”

Come tutte le manie che generano accumulazione seriale anche quella dello shopping può comportare risvolti drammatici. Uscire e fare shopping è sicuramente un’attività piacevole e appagante, ma quando si supera il limite e gli acquisti iniziano a lievitare senza un reale motivo, allora c’è da preoccuparsi.

Becky è una donna apparentemente realizzata. Se, da una parte, gode di una certa autonomia e indipendenza economica, dall’altro, prova a colmare la solitudine con lo shopping. Comportamento immatura e da condannare, certo, specie quando prova con ogni mezzo e con una generosa dose di fantasia a sfuggire ai continui richiami alla realtà. di Becky colpisce il suo essere sopra le righe, il suo immaginare eventi grandiosi partendo da una situazione normalissima e il grande senso di rispetto e altruismo che dimostra nei confronti di tutti coloro ai quali tiene.

Lo stile della prosa brioso, fluido e accattivante conquista il lettore e lo trascina pagina dopo pagina come in un vorticoso tour tra le vie dello shopping londinese inoltre essendo stato pubblicato nell’ormai lontano 2000 ci si trova dinanzi a una società molto diversa da quella attuale.

Un romanzo leggero ma non per questo banale. Una lettura che è divenuta pilastro della narrativa chick lit.

ACQUISTA

I love shopping (Oscar bestsellers Vol. 1177)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂