RECENSIONE DI… “ROSA MA NON TROPPO” DI PRISCILLA POTTER

Salve lettori, in questa prima domenica di novembre sono qui per parlarvi di una commedia familiare alquanto ricca di avvenimenti con la quale è impossibile annoiarsi. Mi riferisco a “Rosa ma non troppo” di Priscilla Potter (Pubblicazione indipendente). Ringrazio l’autrice per avermi inviato una copia ebook.

La notte di Natale alla porta di Samantha Logan bussa colui il quale mai avrebbe immaginato d’incontrare. Suo padre torna nella sua vita portando con sé un grande scompiglio e una serie di eventi che sconvolgeranno l’equilibrio che Samantha ha faticosamente raggiunto. Le giornate per la giovane antiquaria si fanno sempre più complicate anche perché accanto alle problematiche familiari si aggiungono quelle di cuore. Forse non è Brad l’uomo del quale è innamorata.

“Una parola di troppo oppure non detta, uno sguardo di troppo, un gesto non compiuto. Dovresti ripartire da lì, riparare ciò che si può, rimuovere l’irreparabile. Perchè, se non lo fai, il conto continua a presentarsi, finchè passato e presente diventano un groviglio inestricabile, e tu non puoi, non devi lasciarti strangolare.”

Il romanzo inizia dove si era interrotta la novella precedente. Ritroviamo Samantha e la sorella Celia alle prese con un cataclisma familiare.

Il nuovo personaggio che fa il suo ingresso in maniera prepotente nell’intreccio narrativo porta con sé un turbine di emozioni e di grattacapi. Samantha ha qui un ruolo di maggior spessore. Certo, non mancano le figuracce, le incomprensioni e i momenti esilaranti però alternati con questioni seri quali la genitorialità, le bugie e i segreti. Ecco, da questo punto di vista, secondo me, il secondo volume appare più completo del primo anche se perde quel brio proprio delle commedie romantiche.

Lo stile della prosa resta scorrevole. Originali sono gli interventi da parte dell’autrice che instaura una sorta di dialogo con i lettori rendendoli ancor più parte delle vicende. Nonostante possa essere letto come romanzo autoconclusivo, suggerisco di leggere prima “Rosa come il Natale” per evitare di trovarvi spiazzati dinanzi ad alcuni avvenimenti accaduti nella novella ai quali si allude.

Una duologia piacevole con protagonisti spassosi e abbastanza ben caratterizzati presentati con un ritmo narrativo decisamente rapido.

3emezzo

ACQUISTA

Rosa ma non troppo

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

LA DUOLOGIA

Rosa come il Natale #1

Pubblicità

RECENSIONE DI… “ROSA COME IL NATALE” DI PRISCILLA POTTER

Salve lettori, trascorso Halloween il Natale si avvicina sempre più, quindi che ne direste di un piccolo “antipasto” della rubrica “Letture sotto l’albero”? Questa mattina sono qui per parlarvi di una novella molto divertente. Mi riferisco a “Rosa come il Natale” di Priscilla Potter (Pubblicazione indipendente). Ringrazio l’autrice per avermi inviato una copia ebook.

Samantha Logan ha ventotto anni, vive nel Maine, precisamente nella cittadina di Portland, e gestisce assieme all’amica Patricia un negozio di antiquariato. A seguito della pandemia, gli affari non vanno poi così bene per i commercianti della zona e così una società newyorkese, in occasione del Natale imminente, si propone di riqualificare Porland facendo degli investimenti, organizzando persino un talent show e trasformando la pittoresca cittadina in una piccola Las Vegas. Samantha all’inizio non prende benissimo questi cambiamenti, tuttavia l’arrivo di Brad Connors le provocherà una scossa elettrica che non provava da tempo. Tra i due si prevedono scintille!

“Non posso, non voglio più rinviare. Non posso ancora vivere in sospeso. Non posso negarmi un amore per paura di soffrire. No, non lo farò. Se l’amore è fuoco, ho deciso di bruciarmi.”

Di questa novella natalizia a colpire il lettore è innanzitutto l’epoca nella quale è ambientata: novembre 2023, in pieno periodo post pandemia.

Samantha è una giovane donna che ha dovuto prendere da subito le redini della famiglia a seguito della morte della madre avvenuta otto anni prima. Ha messo da parte se stessa e le proprie ambizioni e ha deciso di restare per occuparsi della sorellina, ora in piena adolescenza. Per Samantha la vita attualmente è piuttosto piatta, l’amore lo ha accantonato nel momento in cui ha chiuso il fidanzamento con James, il quale si è trasferito per lavoro in Texas.

I rapporti tra Samantha e Brad sono piuttosto scoppiettanti. I due, infatti, sono sempre pronti a scontrarsi a suon di dispetti, battute e incidenti di percorso.

Lo stile della prosa è semplice, fluido e leggero. Gli eventi si susseguono rapidamente gli uni agli altri senza mai annoiare il lettore, anzi facendolo divertire.

Una novella piacevole, ironica e con un’ambientazione affascinante che crea la giusta atmosfera.

4stelle

ACQUISTA

Rosa come il Natale

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂