RECENSIONE DI…”I LOVE SHOPPING A NEW YORK” DI SOPHIE KINSELLA

Salve lettori, eccoci giunti al secondo appuntamento di discussione del gruppo di lettura “I love shopping GDL” (lo trovate QUI). Questo mese abbiamo letto il secondo volume della serie “I love shopping a New York” (Mondadori).

Becky Bloomwood continua a dispensare consigli finanziari in tv mentre la sua vita privata va a gonfie vele. È sentimentalmente legata a Luke Brandon e sta per trasferirsi a New York, metropoli che pullula di negozi. Becky ha giurato a se stessa che adesso acquisterà solo ciò che è davvero necessario anche se, oggettivamente, le boutique newyorkesi hanno il loro fascino, tuttavia un giuramento è un giuramento. Proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto, nuovi problemi incombono e Becky sarà costretta a escogitare una maniera per venirne fuori il più indenne possibile.

“Adoro fare shopping all’estero. Voglio dire, lo shopping è fantastico ovunque, ma i vantaggi di praticarlo all’estero sono: 1) Si possono acquistare articoli che non si trovano in Gran Bretagna; 2) Ci si può pavoneggiare quando si torna a casa. (“Veramente questo l’ho preso a New York”); 3) La valuta straniera non conta, quindi se ne può spendere quanta se ne vuole.”

Come resistere al fascino di New York? È possibile camminare lungo la Quinta Strada e non sbirciare le vetrine scintillanti? Il sogno americano di Becky è messo a dura prova dalle continue tentazioni che la metropoli le offre.

Becky è ora una donna che lavora in televisione. È desiderosa di fare carriera, sogna di poter lavorare presso la tv americana, magari con un programma tutto suo, presto farà il suo esordio editoriale ed è decisa a puntare tutto su se stessa. Certo, qualche “piccolo” scoperto in banca persiste, ma, si sa, se si vuole avere successo bisogna essere disposti a investire qualcosa in termini di capi di abbigliamento e accessori per essere impeccabili.

In questo secondo capitolo della serie la protagonista viene inquadrata sotto una luce diversa. Di lei non viene messo solo in evidenza il lato frivolo ma anche quello fragile durante un momento di crisi che la lascerà un po’ in balìa delle onde. Becky colei che cerca ogni soluzione nello shopping vede il suo antidoto al male di vivere pesantemente minacciato. È ora di rimboccarsi le maniche e trovare nuovi equilibri prendendo finalmente coscienza del suo problema.

Lo stile della prosa, brioso e scorrevole, coinvolge il lettore divertendolo, inoltre carino è l’excursus sui negozi newyorkesi e i prodotti che è possibile acquistare.

Un romanzo di piacevole evasione e leggerezza. Una lettura assolutamente godibile.

ACQUISTA

I love shopping a New York (Oscar bestsellers Vol. 1306)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂

LA SERIE:

I love shopping #1

RECENSIONE DI… “I LOVE SHOPPING” DI SOPHIE KINSELLA

Salve lettori, buona domenica. Eccoci giunti al primo appuntamento di discussione dell’I love shopping GDL (lo trovate QUI). Durante questo mese abbiamo letto il primo volume della serie, “I love shopping”, frutto della penna di Sophie Kinsella (Mondadori). Vi ricordo che nel gruppo è aperta la discussione così da poterci scambiare le nostre opinioni.

Rebecca Bloomwood vive a Londra dove lavora come giornalista presso la testata “Far fortuna risparmiando”. Non ama particolarmente il suo lavoro, oltretutto non ha un buon rapporto con l’economia considerato che il suo conto è perennemente in rosso. A causare questo costante stato di stress è la mania per lo shopping della quale la giovane è affetta. Becky non riesce a controllarsi, non appena vede un negozio deve entrare e fare acquisti. Mentre la banca la sommerge di lettere e telefonate, lei cerca, come può, di racimolare denaro divenendo spesso protagonista di figuracce e situazioni al limite dell’assurdo.

“C’è un che di eccitante nell’entrare in un negozio, qualsiasi negozio, che niente può eguagliare. In parte ciò è dovuto all’aspettativa, in parte all’atmosfera accogliente e calorosa, in parte al fatto che ogni cosa è nuova.”

Come tutte le manie che generano accumulazione seriale anche quella dello shopping può comportare risvolti drammatici. Uscire e fare shopping è sicuramente un’attività piacevole e appagante, ma quando si supera il limite e gli acquisti iniziano a lievitare senza un reale motivo, allora c’è da preoccuparsi.

Becky è una donna apparentemente realizzata. Se, da una parte, gode di una certa autonomia e indipendenza economica, dall’altro, prova a colmare la solitudine con lo shopping. Comportamento immatura e da condannare, certo, specie quando prova con ogni mezzo e con una generosa dose di fantasia a sfuggire ai continui richiami alla realtà. di Becky colpisce il suo essere sopra le righe, il suo immaginare eventi grandiosi partendo da una situazione normalissima e il grande senso di rispetto e altruismo che dimostra nei confronti di tutti coloro ai quali tiene.

Lo stile della prosa brioso, fluido e accattivante conquista il lettore e lo trascina pagina dopo pagina come in un vorticoso tour tra le vie dello shopping londinese inoltre essendo stato pubblicato nell’ormai lontano 2000 ci si trova dinanzi a una società molto diversa da quella attuale.

Un romanzo leggero ma non per questo banale. Una lettura che è divenuta pilastro della narrativa chick lit.

ACQUISTA

I love shopping (Oscar bestsellers Vol. 1177)

Grazie per la lettura, alla prossima 🙂